Dolby lancia le cuffie wireless con isolamento regolabile e surround virtuale

18 Novembre 2018 22

Le Dolby Dimension sono le prime cuffie wireless sviluppata dai Dolby Laboratories. Le Dimension integrano trasduttori da 40 mm e ottimizzano il suono tramite un'equalizzazione effettuata dalla stessa Dolby. La connessione con le sorgenti avviene tramite il Bluetooth 4.2 con AAC, APTX (anche a bassa latenza) e SBC. Si possono sincronizzare fino a tre dispositivi con la possibilità di passare da uno all'altro tramite i pulsanti collocati sul padiglione destro. Altri comandi si possono invece impartire tramite un apposito touch pad.


La dotazione comprende anche 5 microfoni omnidirezionali. L'utilizzo di questi componenti abbraccia varie attività. Si possono effettuare o ricevere chiamata tramite smartphone, controllare gli assistenti vocali Siri o Google Assistant e sfruttare la modalità Dolby LifeMix. In quest'ultimo caso i microfono vengono impiegati per regolare la quantità di rumore ambientale che l'utente vuole sentire. Si può passare da un isolamento totale, quindi con cancellazione del rumore attiva (Active Noise Cancellation) ad un ascolto che fonde l'audio proveniente dalla sorgente con i rumori che circondano l'ascoltatore. Si può quindi arrivare a sostenere senza problemi un dialogo con un'altra persona durante l'ascolto di un film.

Tutte le impostazioni vengono regolate tramite l'applicazione Dolby Dimensione per iOS e Android. Le funzionalità offerte dalle cuffie comprendono anche una serie di sensori che tracciano i movimenti del capo. Quando si sposta la testa verso un lato, le Dimension riconoscono lo spostamento e modificano il suono in modo da mantenere l'origine nel punto in cui si trova il TV, ad esempio.


Ovviamente non poteva mancare una modalità apposita per i film. Le cuffie sono dotate della modalità Virtualization, ovvero di una tecnologia capace di riprodurre un suono surround virtuale e di "avvolgere" l'ascoltatore anche senza la presenza di trasduttori dedicati ai singoli canali. Dolby sostiene che questa soluzione dia i suoi migliori risultati con contenuti realizzati in Dolby Atmos.

La batteria integrata assicura fino a 15 ore di funzionamento. Con LifeMix e Virtualization attive si scende a 10 ore. La ricarica avviene tramite un dock fornito in dotazione. 15 minuti di carica sono sufficienti per ottenere 2 ore di autonomia. Le Dolby Dimension sono disponibili al prezzo di 599 dollari. Al momento non sono disponibili dettagli sull'uscita in Europa.

Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone XS, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 885 euro oppure da Media World a 1,049 euro.

22

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mario Sernicola

Io sapevo del canale naturale che si sviluppa naturalmente tra le orecchie dopo che si hanno i bambini... Serve a far fluire tutti i suoni da un'orecchia in maniera che entrino ed escano senza rimanere a rimbombare nel cervello! :)

Mario Sernicola

Sono d'accordo, è giusto dire che siccome a me una caratteristica non serve, non sono disposto a spendere la cifra richiesta (che è davvero alta).

Luca

Belle eh, però costano quanto un rene e sono delle cuffie. Insomma sono "per pochi".

Depas

Stupenda la ricarica

Lorenzo Cot

Il supporto agli assistenti lo tengo anche sulle Sony però ho capito che vuoi dire, poi probabilmente suonano anchenmeglio

boosook

Vabbe' ok, anche le bose nuove, ma ripeto... a me il virtual surround non serve, ma se fossi un appassionato di cinema e fossi costretto a usare spesso le cuffie perche' magari in casa hai un bimbo, una fidanzata che studia ecc ecc, allora per me varrebbero la spesa aggiuntiva. Quando si valuta un prodotto non si puo' dire "siccome a me la caratteristica X non mi serve, non vale quei soldi". Posso dire che non sono interessato o disposto a spendere quei soldi, ma non che in assoluto non li valga. Io la penso cosi'. C'e' sempre una tendenza in questo blog a sminuire certi prodotti solo perche' costosi o perche' a noi certe caratteristiche non interessano, quindi non devono interessare a nessuno.

TomTorino

Sposati....e verrà anche a te :P

Mario Sernicola

Hai la cancellazione del rumore geneticamente inclusa :D

Mario Sernicola

Le Sony WH1000XM3 supportano un'eccellente riduzione del rumore e gli assistenti virtuali di iOS e Android, oltre ad avere un'app per il controllo completo delle cuffie e si trovano anche a 300 euro (da 380) non so se supportino qualcosa di simile al Surround virtuale, ma giustificare oltre 500 euro di prezzo...!!!

ilKing
boosook

Non dico che le Sony non siano un ottimo prodotto, ma sono (come le Bose) un prodotto piu' semplice. Sono cuffie a riduzione di rumore, ottime quanto vuoi, ma queste sono cuffie a riduzione di rumore piu' surround virtuale piu' supporto a siri e google assistant e questo giustifica il prezzo piu' elevato. Specialmente il surround virtuale. Se poi a uno non serve, e' un altro discorso...

Lorenzo Cot

Non sono un esperto quindi non mi esprimo su questo, volevo solo dire che per un uso amatoriale sono ottime, poi a seconda dell'utilizzo ci sarà sicuramente qualcosa di molo migliore, però le Sony tra autonomia possibilità di usarle con il filo e possibilità di regolare tutto da app sono un ottimo prodotto

TomTorino

Io ho le bluedio tm che con 19 euro fanno quello che fanno le vostre due e se qualcuno ti parla puoi benissimo far finta di non sentire, per il 99% dei casi è molto meglio.

boosook

si' vabbe', anche io ho le bose, e sia le mie che le tue fanno meno di un terzo di cio' che fanno queste.

Fandrea

ma sono cuffie da gioco, non eccellono nella visione dei film in dolby

Lorenzo Cot

Io ho le Sony, niente male la riduzione del suono e costano un terzo

Phoenix Wright

E costano meno della metá

Phoenix Wright

Ma compratevi le Razer Nari che sono avanti luce

Ikaro

In realtà c'è più velocità, meno interferenze, segnale più stabile e ampio e appunto i consumi per cui telefono e cuffie consumano meno... Insomma per 600 euro non averlo è una poracciata

Utente9000

Ma non facciamo disinformazione.. A parte i 2Mbps vs 1Mbps di velocità di stream che sono trascurabili, in una cuffia la libertà di movimento conta tantissimo ed il BT5 offre 40 metri di range contro i 10 metri del 4.2.

Oltre che al discorso consumi.

Fabio Biffo

Non c'é nessuna differenza Audio tra la versione 4.2 e la 5.
La versione 5 serve solo per i dispositivi a bassissimo consumo

Alex Battocletti

600 dollari e bt 4.2??

LG UltraWide e UltraGear: nuovi monitor per produttività e gaming | Video Anteprima

Recensione proiettore BenQ TK800, Ultra HD e HDR luminoso per l'intrattenimento

Recensione Sony KD-55XF9005, Android TV UHD con Dolby Vision ed elettronica top

RECENSIONE GoPro Hero 7 Black Edition, la stabilizzazione è il punto di forza