LG Crystal Motion OLED, i display "velocissimi" per le immagini in movimento

09 Gennaio 2019 10

Tra i prodotti portati da LG al CES 2019 vi sono i Crystal Motion OLED, schermi OLED realizzati per ottenere un tempo di risposta molto basso e quindi per migliorare la riproduzione delle immagini in movimento. LG parla di un Motion Picture Response Time (MPRT) pari a 3,5 millisecondi. La definizione di MPRT viene fornita da SID (Society for Information Display):

MPRT è il lasso di tempo che trascorre dal momento in cui il motion blur (la sfocatura nelle immagini movimento - N.d.R.) comincia a manifestarsi nei contorni di un'immagine in movimento fino a quando svanisce. La misura si esprime in millisecondi.

Per avere un termine di paragone, basti pensare che la media del MPRT per uno schermo OLED è di circa 6 ms, come si può leggere in questa pagina realizzata proprio da LG. La maggiore prontezza permette di ridurre l'incidenza del motion blur e rende di conseguenza le immagini più nitide durante i movimenti. Se il sistema si rivelerà effettivamente funzionante, potrà apportare benefici in uno degli aspetti (la gestione delle immagini in movimento) in cui gli OLED non esibiscono ancora prestazioni ottimali.


Il particolare più interessante riguarda la metodologia impiegata per ottenere questi miglioramenti. LG non ha operato a livello hardware ma ha implementato nuovi algoritmi per gestire i pannelli. Questo significa che non sono richieste nuove tipologie di schermi per abbassare il tempo di risposta. Nel migliore dei casi si potrebbe pensare ad un aggiornamento per alcuni prodotti, ma è bene mantenere un approccio prudente, poiché non sappiamo quali possano essere i requisiti per il corretto funzionamento degli algoritmi.

Al momento LG non dichiara quando potremo vedere i primi TV dotati della stessa tecnologia in mostra sui Crystal Motion OLED.

Tre fotocamere per il massimo divertimento e un hardware eccellente? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Clicksmart a 629 euro oppure da ePrice a 768 euro.

10

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Nicola Buriani

Figurati, sempre a disposizione :) .

Anathema1976

è chiaro, grazie della spiegazione

Nicola Buriani

Esistono molti modi di misurare il tempo di risposta.
Da grigio a grigio, da spento ad acceso, da un colore all'altro eccetera.
MPRT è una misura che tiene in considerazione specificamente il movimento (infatti si parla di motion blur).

Nicola Buriani

L'OLED come tecnologia tende ad avere tempi di risposta bassisimi.
I pannelli per TV sono però sample & hold e quindi hanno tempi di risposta che si alzano se li calcoli includendo il motion blur.
La misura MPRT serve proprio a fornire un valore più attinente alle reali prestazioni e infatti te lo dice anche LG (c'è il link nell'articolo) che se la misura la prendi in quel modo non stai affatto sotto i 3 ms ma intorno ai 6 ms.

o u t a t i m e

L'oled ha grossi problemi di motion blur passando da pixel spenti (nero) a colori poco saturi, specialmente il grigio

Anathema1976

l'articolo non mi è chiaro, i tempi di risposta dei pannelli Oled sono già sotto la soglia dei 3ms, quindi quale dovrebbe essere la novità?
hanno forse trovato il modo di risolvere lo stutter che è più evidente sugli oled, proprio a causa dei tempi di risposta così bassi

saetta

Cmq si credo che sia quello il problema, mrpt minore farebbe vedere meno motion blue fastidioso

g.r.

no no, era un Samsung sicuramente lcd. una tv del 2017

saetta

Oled?

g.r.

ho visto una partita di calcio a casa di un amico. La palla quando era in movimento lasciava una scia molto vistosa , fastidiosa da vedere . è questo il problema di cui si parla ?

Recensione TV Sony KD-65AF9: OLED e Android TV ai massimi livelli

Recensione TV Ultra HD Sony KD-65ZF9 Dolby Vision: Android TV finalmente vola

LG UltraWide e UltraGear: nuovi monitor per produttività e gaming | Video Anteprima

Recensione proiettore BenQ TK800, Ultra HD e HDR luminoso per l'intrattenimento