Alienware: il monitor OLED Ultra HD da 55" con refresh rate variabile arriva a fine anno

23 Giugno 2019 129

Aggiornamento 23/06:

Dell lancerà il monitor OLED da 55" in alcuni mercati selezionati nell'ultimo trimestre del 2019. A riportarlo è la testata PC Gamer, che ha contattato la compagnia per confermare voci circolate all'E3. Secondo alcune fonti il prodotto sembrava infatti destinato a restare semplicemente un prototipo e a non vedere mai la luce. Dell ha affermato l'intenzione di voler commercializzare il prodotto come monitor da gioco di fascia premium. Si cercherà quindi di evitare una sovrapposizione con il mercato dei TV OLED, anche se riteniamo che riuscirci non sarà facile.

Al momento non sono state fornite indicazioni sul possibile prezzo di vendita. Ci aspettiamo comunque un listino in linea con la fascia (alta) di appartenenza.


Articolo originale - 10/01/2019

Alienware 55 OLED Monitor è il nuovo display per video-giocatori presentato al CES 2019. Il nome stesso svela le caratteristiche più importanti. Si tratta di un monitor dotato di un pannello OLED Ultra HD da 55" prodotto da LG Display. Il design è caratterizzato da cornici sottili e da un piedistallo con linee piuttosto tradizionali. Sul retro è presente l'ormai consueta alternanza tra lo spessore ridotto della parte superiore e quello della parte inferiore, più voluminosa per via dell'elettronica contenuta all'interno.


Il logo Alienware è illuminato con LED RGB che sono stati inseriti anche lungo una striscia orizzontale. L'illuminazione è sincronizzata con le immagini su schermo ma è possibile impostarla anche in maniera differente. Tutti i connettori sono occultati alla vista da uno sportello rimovibile. Sono presenti, tra gli altri, ingressi HDMI (probabilmente in versione 2.1 quando il monitor verrà lanciato), un DisplayPort 1.4 e un hub USB.


Il pannello ha una frequenza di aggiornamento a 120 Hz e gestisce il refresh rate variabile, molto utile poiché consente di eliminare effetti come "tearing" e "stuttering". Alienware sta valutando le possibilità di supportare entrambe le tecnologie presenti nel mercato PC, FreeSync e G-Sync. É presente il supporto a HDR ma non è ancora stabilito quali saranno i formati compatibili e come si posizionerà il monitor a livello di certificazioni (ad esempio DisplayHDR di VESA di cui abbiamo parlato QUI). Si parla poi di una copertura pari al 98% dello spazio colore DCI-P3.

Alienware non ha comunicato una data di uscita ben definita. Il monitor sarà sottoposto ad una rigorosa serie di test prima di arrivare sul mercato: la disponibilità è comunque prevista per il 2019. Non è stata fornita alcuna indicazione sul possibile prezzo di listino.

Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Gaming Pro a 419 euro oppure da Coop Online a 499 euro.

129

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Sand

Avevamo anche un presidente del consiglio che diceva di lavorare h24... poi si è scoperto cosa intendeva per "lavorare" :D

sagitt

È appropriato ad assumere identità altrui senza una ragione logica. Torna a salvare le balene invece di stare sui blog

Sandro Pignatti

Te invece te l'ha dato una pornostar, bravo merlo.
Almeno il mio é appropriato a quello che faccio.

sagitt
Sandro Pignatti

Ho un telefono e un pc. Il resto di elettronico in casa ho una lavatrice, un climatizzatore che accendo 4 volte l'anno (2 in estate e 2 in inverno letteralmente) e un frigo che sarà eliminato anche quello.
Punto due, si vengo a rompere le pal proprio nei blog di tecnologia perché c é gente di mer come te a cui bisogna sensibilizzare e consapevolizzare.
Prendimi come un martellante spot stile le caxxate che propinano in tv e alla pubblicità in generale per rincoglionir.

sagitt

Già tu vivi in una grotta, ma ripigliati

sagitt

Insomma vieni su blog di tecnologia, usando dispositivi tecnologici a romper le pall3 su co2 ecc come un fanatico. Svegliati sei nient’altro che un fissato

Mistizio

È particolare e poi riprende l'idea del trasferimento dati all'uomo grazie a un cavo che si ficca alla base della dciena

Yafusata

Ho detto 2 anni....

Sandro Pignatti

Spero ne valga la pena.

sgru

così come la casa che li vende visto che si ritroverebbe tanti RMA...semplicemente la situazione del burn-in è totalmente cambiata.

Prevedo burn-in dopo qualche mese d'utilizzo perché ci saranno molte immagini statiche (desktop)

gabrimazzo

Vecchio b6

Vincenzo

Come TV si,ce l'ho ormai da più di 2 anni ma come monitor PC non lo prenderei oled

Sandro Pignatti

Io non mi preoccuperei di quello, ciclicamente la Terra ha alti e bassi.
I livelli di gas emessi come il metano e la co2 effettivamente negli ultimi 300 anni é aumentato enormemente, accumulandosi nell'atmosfera. Ma ancora non é chiaro quali effetti avverranno.
Al contrario,un problema a parer mio molto ma molto più grave, é la continua perdita a livello globale della biodiversità. Ossia la costante estinzione delle specie che ha un tasso assolutamente fuori dal normale.

Sandro Pignatti

Quindi deludente.

il Gorilla con gli Occhiali

Davvero molto bello e ben fatto questo monitor.

Aster

:)

Alessandro

bella fra

Vespasianix

Modello?

Vespasianix

Che ci fai di una Daisy chain?
Nostalgia dell'ultra wide scsi?

Vespasianix

In negozio ho lg, sony, Philips, accesi da mesi 10h al giorno e nessuno ha burn in.

Vespasianix

Alé siamo tornati ai tempi crt+ decoder e 2 telecomandi

Vespasianix

Beh webos non lo conoscono, ma quando gli spieghi che puoi "collegarci un iphone" e un android cominciano a sorridere

sono anni e anni che non riescono manco a fare le traduzioni decentemente...

Nicola Buriani

Fire TV Stick 1) è Amazon (quindi non una sottomarca sconosciuta), 2) la vendono spesso a 29,99 euro.
Per vendere uno Smart TV di sottomarca (perché nessuno dei produttori principali metterà mai Roku, hanno già altre piattaforme ben più collaudate) quanto dovresti svenderlo?
I margini nel mercato TV sono bassi, non c'è modo di abbassare tanto i costi senza proporre prodotti indecenti.
Tra l'altro Fire TV Stick è anche uno dei motivi per cui non ha senso proporre piattaforme strampalate, chi non vuole spendere per prodotti un po' decenti (e già qui è dura con 55" a 500 euro) ha l'alternativa a 30 euro, perché mai si dovrebbe interessare a modelli con piattaforme alternative e due applicazioni in croce?

Mistizio

Ciao, dai un occhiata al film existenz di cronemberg (o come si scrive)

Aster

La stessa cosa dicevano anche per firestick, addirittura gente che si definiva super esperti di tecnologia e informatica facevano i salti mortali per vedere una serie tv sulla tv di casa tra pc portatili cellulari ecc,ma hai sentito parlare di firestick?! Cos'è?! Eco sono 30€ vivi felice ora ,ha pure un telecomando.

Nicola Buriani

Li conoscono come conoscono Android o iOS, ovvero li riconoscono perché sono abituati ad usarli e comunque si fidano perché sono i sistemi operativi che si trovano sui prodotti più diffusi.
Prendi le stesse persone e mettile di fronte a un sistema operativo diverso, che non hanno mai visto, proposto da sottomarche e senza tutti i servizi italiani ed europei.
Chi te lo compra il prodotto?

Aster

Ma quanta gente conosce tizen o webos?personalmente e l'ultima cosa che vedo in una tv avendo gia altri fonti per guardare.Ma se mi servirebbe meglio un va 10 bit e 100hz senza parte smart decente,che un samsung o lg ips

Nicola Buriani

La competizione non la fai con il sistema operativo, anzi, con quello rischi di affossare prodotti buoni che però hanno meno applicazioni, che poi sarebbe proprio il caso di Roku.
Ripeto: se i TV non sono usciti dagli Stati Uniti c'è un motivo, là l'ecosistema c'è e le applicazioni sul TV le avevano già al lancio.
In Europa non avrebbero niente che non sia internazionale, zero servizi locali (auguri nel caso qualcuno pensasse di convincere gli interessati a realizzare i porting delle app, faticano Panasonic e Apple, figuriamoci le sottomarche).

Aster

E lo sapevo che citavi samsung o lg,per fortuna il mondo non e soltanto questi due,ma ho fatto l'esempio di roku solo per avere un competitor con prezzi concorenziali rispetto a fire tv,intanto da anni in europa consiglio sempre fire tv rispetto a chromecast

Nicola Buriani

Prendi un TV Samsung con Tizen e hai tutto se ti interessa avere tutte le principali applicazioni.
A 500 euro compri tranquillamente un 55" RU7170, capisci che trovare un mercato per un sistema operativo che partirebbe senza applicazioni europee/italiane (Infinity, RaiPlay, Now TV, Chili eccetera) sarebbe difficile.
E ho fatto l'esempio di Samsung perché è la marca che ti offre più app, ma non è di certo l'unica.
Se poi ti manca qualcosa hai comunque i vari Chromecast e Fire TV che ti risolvono i problemi, soprattutto sui TV economici, con una spesa ridottissima.
Negli Stati Uniti è diverso perché l'ecosistema Roku esiste da tempo e parte da basi solide, ma lanciare oggi un sistema operativo praticamente nuovo sul mercato mi sembra ben poco fattibile, non vedo spazio sul mercato.

Aster

Ma lo so benissimo erano le prime tre che mi sono venuti in mente,neanche uso netflix,non e girare ma ci sono le app?prendi un sharp qualsiasi da 400-600 euro,neanche amazon prime puoi installare,la tv non si cambia ogni anno o quando fa comodo ai provider cambiare le carte di gioco,un supporto da 30-50 euro si.

Nicola Buriani

Sony su base Linux gira bene, tiene gira bene.
Mettiti pure il cuore in pace, dubito fortemente che qualcuno abbia intenzione di portare un sistema operativo che partirebbe praticamente da zero in Europa.
PS: HBO e Hulu non si possono utilizzare nella quasi totalità dell'Europa, motivo per cui è totalmente inutile parlarne. Il problema non è far girare bene le relative applicazioni, è che proprio non possono attivare i servizi perché sarebbero totalmente illegali ad oggi.

Robe
ghost

https://uploads.disquscdn.c...

Robe

Ora vado subito,
Soprattutto per il buon linguaggio, introvabile altrimenti,
Molte grazie

Aster

E perché dovrei essere osteggio di hn produttore tv dando per scontato che la parte smart sia all'altezza. Nessuna tv low cost gira decentemente rispetto a un firestick o roku.Fai un giro nei centri commerciali e poi ne riparliamo quanti tv sono capaci di stare al passo di amazon,netflix,hbo,hulu

Nicola Buriani

Non ha niente che non sia disponibile nei mercati dove è venduto, quindi no, non ha assolutamente tutto quello che funziona in Europa.
Vorrei vedere quanti renderebbero disponibili i servizi disponibili in Italia, ad esempio, persino Apple ha dovuto aspettare (e credo che per alcuni attenda ancora) e ha un bacino che non è sicuramente così piccolo.
Ripeto: utilità nulla, non c'è davvero bisogno di un ulteriore sistema operativo proprietario che non porterebbe niente di nuovo.
Roku avrebbe avuto senso anni fa, ora è sostanzialmente inutile.
La Fire TV Stick 4K avrebbe più o meno le stesse problematiche: cosa offrirebbe oggi di veramente utile?
Quale TV Ultra HD non offre già il supporto alle stesse applicazioni senza bisogno di collegare altri dispositivi esterni?

Aster

Noi li usiamo come monitor informativi ,proiezione ,rendering e simulazioni

Aster
Aster

Ha tutti i servizi che funzionano anche in europa,ovvio che se sono negli states mille volte meglio roku.Qua soprattutto in Italia quando manca anche firestick 4k farebbe una fortuna se venisse venduto ufficialmente

Zioe

Prezzo 8k

Non c'è di peggio come tecnologia per un monitor..

chila queen

vedi "men in black" buon linguaggio del sito completo !!
gioca qui: STARPLAYER123.BLOGSPOT.COM

Nicola Buriani

Roku TV di servizi europei praticamente non ne ha, occhio a non fare confusione con gli Stati Uniti.
Non ha nessuna importanza che abbia tanti servizi nord americani che qui non possono funzionare senza aggirare blocchi, tanto non potrebbero mai vendere i prodotti sbloccati (non sarebbe legale).
Un Roku TV in Europa non lo portano perché lo useresti come ferma-porte senza VPN e affini, cose che userà 1 utente su 10.000 a dire tanto.

Aster

A parte che gira molto bene anche sulla fascia bassa e ha tutte le certificazioni per ipiu rinomati servizi di streaming,le app sono quasi il triplo rispetto a altri.E vero anche che la meta sono per gli usa,ma se arriva solo anche hbo in italia fara la meta delle vendite

Francesco Renato

Come non lo sai che i dirigenti lavorano sempre 24 ore su 24, anche quando dormono, anche per le feste comandate?

Francesco Renato

Professionale significa semplicemente di prezzo elevato nel linguaggio del marketing, nel linguaggio comune è uno schermo per fannulloni spendaccioni.

Canon PowerShot G7 X Mark III: come va la compattina per gli YouTuber | Recensione

Canon EOS RP: la mirrorless full frame si fa leggera (anche nel prezzo) | Recensione

Recensione TV LG OLED55B8PLA: il campione del rapporto qualità/prezzo

Recensione TV Sony KD-65AF9: OLED e Android TV ai massimi livelli