Sony PS-LX310BT: giradischi con preamplificatore phono e Bluetooth

10 Gennaio 2019 31

PS-LX310BT è il nuovo giradischi presentato da Sony al CES 2019. Il prodotto misura 430 x 108 x 367 mm e pesa 3,5 chilogrammi. Il piatto è realizzato in alluminio pressofuso e ha un diametro di 296 mm. Il braccio, anch'esso in alluminio, si abbassa automaticamente all'avvio, trova il solco sul vinile e riproduce la musica. Quando il disco finisce, il braccio torna nella posizione iniziale. La cartuccia installata è di tipo MM.


L'utente può regolare il guadagno su basso (-4 dB), medio (0 dB) o alto (+6 dB). Le uscite disponibili sono due: in linea e phono, con l'apposito selettore per passare da una all'altra. PS-LX310BT può riprodurre dischi a 33 o 45 giri ed è provvisto di connettività Bluetooth. La musica si può quindi ascoltare su molteplici dispositivi, incluse le cuffie Bluetooth. La funzione "Full Auto Play" permette di avviare la riproduzione sull'ultimo prodotto connesso con la sola pressione del tasto Play.

Il nuovo giradischi Sony sarà disponibile a partire da aprile. Il prezzo di listino sarà annunciato prossimamente.

Oggi uno dei migliori acquisti nella fascia media? Huawei Mate 10 Pro, in offerta oggi da Tiger Shop a 368 euro oppure da ePrice a 497 euro.

31

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ale

No, non somiglia, è esattamente la curva originale! Altrimenti mi stai dicendo che il teorema del campionamento di Nyquist-Shannon è sbagliato, pubblica un paper perché la tua è una scoperta sensazionale.

Stefano Giovanisi

Riccardo

buon per te, non capisco perche etichettare qualcun altro allora. o perchè commentare se neanche t interessa.

altin

Scommetto che nessuno di noi me incluso ha orecchi sopraffino per capire la differenza tra questo giradischi e uno da mille e rotti euri . Penso che andrà benissimo a un neofita che ha dei dischi lp non vole spendere e lo accompagna con casse bluetooth tipo Sonos

ale

Mp3 ovviamente è peggio, un formato digitale lossless si sente meglio del vinile, forse meglio del CD dipende da come è stato campionato, ma è sicuramente più pratico di entrambi i sistemi, dato che lo ascolto dal mio PC senza dover mettere mano a supporti fisici.

SpiritoInquieto

Bene, allora ascolta SOLO CD e getta via gli archivi MP3, dato che gli MP3 si sentono, senza ombra di dubbio, peggio di un vinile. Ovviamente in quanto mancano informazioni che sul vinile ci sono TUTTE.

ale

Ma puoi dire quello che ti pare, perché il teorema del campionamento dice che il digitale è migliore per cui, chi dice che è migliore il vinile non lo fa in maniera oggettiva, va a sensazione, perché il vinile è tutt'altro che il supporto perfetto, e la registrazione su vinile introduce diversi errori

ale

Si, da piccolo ascoltavo anche i dischi, e anche le cassette, poi sono arrivati i CD e mi sono messo ad ascoltare i CD, al giorno d'oggi c'è il digitale e avendoli usati tutti è indubbiamente meglio, sia come qualità audio che come praticità ovviamente

Marco Macrì

Ma come puoi definire gli appassionati di LP "gruppo di fanatici".
Ma cos'hai in testa...
L'hai mai ascoltato un disco?
L'hai mai comparato con un CD?
Hai mai ascoltato un ampli a valvole?
Ma perchè scrivete certe cose...

berto

E siamo a 3 snob, tranquillo che non posseggo cuffie bluetooth ma solo cablate.

MFTM

Io sono appassionato di LP, HiFi vintage pur avendo 19 anni. Non lo faccio per moda, semplicemente mi piace come mi piacciono le auto d'epoca per esempio. Anzi, i primi LP che ho scoperto sono stati quelli di mio padre a 16 anni, da lì è cominciato tutto.
Non vedo però il senso di fare questi obbrobri se non speculare sul ritorno del disco nero (migliore o peggiore che sia della liquida o del CD, io se avessi la possibilità utilizzerei tutte e 3 le fonti, ma per ora mi accontento di LP e streaming)

Luca Lindholm

Io ho un Pioneer del 1996, praticamente un entry-level... ma ammetto che mi serve più che altro per 'digitalizzare' vecchi LP che non sono mai stati prodotti come musica digitale.

XD

kust0r

la Sony ha una discreta quantità di diffusori audio e cuffie wireless che utilizzano svariate tecnologie, anche proprietarie. Suppongo che il senso sia quello di sfruttare l'ecosistema e/o spingere nella diffusione senza fili.
La mia e una considerazione puramente speculativa, e non vuole inserirsi nella diatriba tra tipologie di fruizione analogico vs digitale.

MFTM

Pessimo.
Dalle foto pare non abbia nemmeno la regolazione del peso testina, contrappeso e anti-skating. Funzione bluetooth? Non serve.

Sony negli anni 70-80 faceva giradischi come si deve che oggi sono introvabili o comunque costosi, peccato faccia questi modelli inutili!

Per chi volesse ascoltare vinili andasse sui Project o Rega decenti oppure sul vintage Thorens, Denon, Pioneer, Technics, Dual, JVC, Akai, Kenwood, ecc

SpiritoInquieto

Torna ad ascoltare musica compressa con perdita e trasmessa con perdita via Bluetooth.

SpiritoInquieto

Questo perché tu sei una capra.
Per chi ascolta musica precedente al 1980, il vinile è lo strumento migliore perché quella musica è stata scritta e pensata (anche come durata dei brani e come ordine di scaletta) per essere incisa su vinile.
Quindi la buona musica la ascolti davvero su vinile. Ovviamente bandita qualsiasi tecnologia digitale come Usb e/o Bluetooth.
Lascia perdere la musica dei bambini dei talent show e recupera qualche vinile e un giradischi ed apprezza la musica materiale, che puoi toccare!
P. S. Capra!

Riccardo

no, perchè snob:)? semplicemente non etichetto le persone senza sapere di chi o cosa parlo.

berto

Mazza che snob! Ah giusto ascolti i vinili...

Luca Lindholm

78 giri??
E che ha, dischi degli anni '40-'50??

Sin dagli anni '60 sono arrivati i 33 giri in tutto il mondo.

andrea55

Niente 16 giri? Scaffale.

andrea55

Niente 16 giri? Scaffale

Riccardo

compro vinili e cd , uso il giradischi amplificatori e ammenicoli vari perchè mi piace non solo ascoltare la musica ma toccare con mano tutto quello che le gira intorno.
Sei libero di chiamarmi fanatico ma insomma, di te ho un'opinione ben diversa.
inutile anche parlare di meccanica/elettronica o altro dopo il tuo commento.

RiccardoC

da bambino mi sono sempre divertito col giradischi di mio padre a sparare i 33 o 45 giri a 78 :-D

RiccardoC

esatto, se hai una fonte analogica non conviene "appiattirla" sul digitale

RiccardoC

posto che io sono uno di quelli digitalizzerebbe anche il caffè (nonostante sia nato e cresciuto in tempi dove l'analogico dominava e il digitale faceva poco più che bip bip)...
Non penso che sia questione di fanatismo: semplicemente il vinile è analogico ed ha senso riprodurlo su un sistema analogico, se no tanto vale usare i formati digitali che hanno il vantaggio di essere inalterabili con l'uso (a differenza del vinile, che si consuma, si graffia, si rompe etc.)

Stefano

https://uploads.disquscdn.c...

Provo così..

alexdesa

Sono nostalgici, non fanatici.

ghost

Come quando compri le cose bio al supermercato in busta.

ale

Quale è il senso? A detta degli amanti del vinile (che considero solo un gruppo di fanatici) il principale vantaggio è la qualità completamente analogica e stupidaggini simili, se poi il segnale lo si digitalizza e invia via bluetooth non ne capisco il senso...

Giulk since 71'

Carina l'idea del bluetooth e anche comoda, ma il vinile andrebbe ascoltato su un impianto completamente analogico secondo me :)

rsMkII

Stupendo!

LG UltraWide e UltraGear: nuovi monitor per produttività e gaming | Video Anteprima

Recensione proiettore BenQ TK800, Ultra HD e HDR luminoso per l'intrattenimento

Recensione Sony KD-55XF9005, Android TV UHD con Dolby Vision ed elettronica top

RECENSIONE GoPro Hero 7 Black Edition, la stabilizzazione è il punto di forza