Hisense, Panasonic, Samsung, TCL e AUO danno vita a 8K Association

11 Gennaio 2019 21

8K Association (8KA) è ufficialmente nata al CES 2019. Il consorzio è stato fondato dal produttore di pannelli AU Optronics (AUO) e dai colossi dell'elettronica Hisense, Panasonic, Samsung Electronics e TCL Electronics. A questi nomi si aggiungerà a breve anche Samsung Display, la branca del Gruppo che si occupa di realizzare i pannelli.

Il consorzio è stato creato per promuovere i TV 8K e i relativi contenuti, fornendo informazioni e supporto sia gli utenti consumer che ai professionisti. 8KA favorirà la creazione di contenuti a risoluzione 8K nativa per tutti i membri, incoraggerà lo sviluppo di servizi 8K (specialmente in streaming) e si adopererà per facilitare la commercializzazione dell'intero ecosistema. 8KA fisserà inoltre i requisiti tecnici per la gestione in ingresso dei segnali in 8K e le specifiche minime necessarie ad assicurare un'elevata qualità dell'immagine sui TV 8K.

Hyogun Lee, Executive Vice President of Visual Display Business at Samsung Electronics, ha dichiarato:

8K Association non offrirà unicamente un efficace mezzo per introdurre la tecnologia 8K sul mercato, ma accelererà l'inizio dell'era 8K. Samsung guiderà i primi passi nello sviluppo dell'ecosistema e consoliderà la sua leadership nel mercato 8K globale.

Dr. Weidong Liu, chief scientist of Hisense Electronics, ha aggiunto:

8KA aiuterà ad accelerare lo sviluppo dell'ecosistema 8K e la diffusione di prodotti 8K. Hisense porterà sul mercato i TV 8K ULED e offrirà ai consumatori un'eccellente qualità d'immagine e una straordinaria esperienza visiva.

Chris Larson, Senior Vice President of TCL North America, ha affermato:

8K Association guiderà l'introduzione della tecnologia 8K in Nord America e nel mondo. TCL diventerà uno dei marchi leader nel mondo per la tecnologia dei display 8K e spingerà i suoi partner, sia i servizi in streaming sia i creatori, ad offrire i migliori contenuti possibili ai consumatori in questo mercato emergente.

WeiLung Liau, CTO of AUO, ha commentato:

AUO è da lungo tempo impegnata nello sviluppo di tecnologie avanzate per i display ed è stata tra le prime ad aver introdotto la tecnologia 8K sui display di ampie dimensioni. Speriamo che la creazione di 8K Association aiuti ad accelerare l'adozione della tecnologia 8K, grazie ai nostri partner in questo ecosistema e a alla creazione di standard globali, in modo da offrire la miglior qualità dell'immagine possibile per gli spettatori di tutto il mondo.

Michiko Ogawa, Executive Officer of Panasonic Corporation, si è espresso in questi termini:

Le trasmissioni televisive in 8K via satellite sono state lanciate il primo dicembre 2018 in Giappone. Panasonic si aspetta che questa Associazione guidi l'ecosistema 8K e crei opportunità per i produttori offrendo al contempo benefici per i consumatori.

Oggi uno dei migliori acquisti nella fascia media? Huawei Mate 10 Pro, in offerta oggi da Tiger Shop a 368 euro oppure da ePrice a 482 euro.

21

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Nicola Buriani

Chi compra oggi è indubbiamente un pioniere, come chi ha comprato i primi Ultra HD.
I contenuti arriveranno sicuramente, ma ci vorrà tempo.
Ad oggi conta sicuramente molto la qualità dell'upscaling.

Nicola Buriani

Le sorgenti in Ultra HD ci sono, il 1080p invece non esiste a livello di trasmissioni televisive (non è mai stato definito come standard).

Marco Centola

Quindi secondo te chi compra un tv 8k al momento fa bene o sbaglia?

fpnet72

Per Italia ci sarà tempo.. 4k non pervenuti ancora.Anche un 1080p decente é ben accetto.

billkilluscoTrmp2020

Sarebbe anche il Top se aggiungono il supporto fino a 120hz sugli 8K fino ad arrivare ai 10K o 12K in una pronta revisione 2.2 senza aspettare secoli per un minore aggiornamento!!

Nicola Buriani

Produzioni televisive e documentari, l'8K nasce più che altro per quelli e così si spiega anche la distanza di visione ridotta.
Quando guardi un evento sportivo o un documentario puoi concentrarti su una parte dell'immagine.
Tra l'altro una ripresa in 8K permette anche di ritagliare e ottenere inquadrature più strette in Ultra HD e Full HD, una possibilità interessante per le trasmissioni TV.

Sarebbe il TOP se si si aggiungessero anche Netflix e Amazon al gruppo 8K Association.

Marco Centola

Che tipi di contenuti ci dobbiamo aspettare dunque?

acid-dj

Senza i contenuti posso arrivare al 150k,tanto rimangono inutili...

Nicola Buriani

I video in streaming utilizzano una compressione molto più spinta per limitare il consumo di banda, da lì nasce la differenza (ben visibile) in termini di qualità video.

Ansem The Seeker Of Darkness

ah capito, pensavo fossero non compressi vista la differenza comunque così netta rispetto alla versione streaming.

Nicola Buriani

H.264 per i Blu-ray e HEVC per gli Ultra HD Blu-ray.

Ansem The Seeker Of Darkness

I film in blu-ray in Full hd e 4k sono compressi quindi? Nel caso, a che livello?

Nicola Buriani

Non vedrai mai film non compressi (per uso domestico), né in Ultra HD né in 8K.
Occuperebbero l'equivalente di un hard disk per ogni film, tra l'altro con benefici praticamente nulli.
Più in generale non mi aspetterei molto dal cinema in termini di contributi per l'8K.
Anche solo realizzare gli effetti speciali in post produzione sarebbe un bel problema.
Arriverà qualche documentario, ma film veri e propri e in quantità ne dubito, almeno nell'immediato futuro.

Ansem The Seeker Of Darkness

Scusa Nicola ma non ti seguo:
1) Se ho un blu-ray 8k, difficilmente ne farò il backup. Come dici tu occuperebbe troppo spazio, quindi non è un problema.
2) Con la banda in streaming sarebbe già più un problema visto che una 100mbit difficilmente basterebbe. Però con sempre più persone coperte da ftth sarà sempre più facile avere banda in abbondanza
3) L'unico caso in cui userei il mio hard disk sarebbe in caso di acquisto online, ma mi pare che nessuno venda film non compressi .

Davide Faoro

L'unica che abbia senso in questa accozzaglia di nomi è Panasonic, che produce contenuti e dispositivi... In quest'ottica dovrebbero esserci Sony e NHK... guarda caso, 3 compagnie giapponesi

Nicola Buriani

I film non compressi occuperebbero hard disk capienti per ogni titolo, senza scomodare l'8K.
L'8K comunque non nasce per il cinema e non mi aspetto assolutamente che i contenuti arrivino da lì nel prossimo futuro.

loro comprano.

Sbrillo

ha dichiarato, ha aggiunto, ha affermato, ha commentato, si è espresso in questi temini... :D

deepdark

Io sto andando avanti di demo per dare un senso al 4k XD

Ansem The Seeker Of Darkness

Vedremo quanti anni serviranno prima di avere blu-ray o contenuti non compressi in 8k.
Ad oggi il 4k è ancora praticamente inutile vista la scarsità di contenuti, figuriamoci l'8!

LG UltraWide e UltraGear: nuovi monitor per produttività e gaming | Video Anteprima

Recensione proiettore BenQ TK800, Ultra HD e HDR luminoso per l'intrattenimento

Recensione Sony KD-55XF9005, Android TV UHD con Dolby Vision ed elettronica top

RECENSIONE GoPro Hero 7 Black Edition, la stabilizzazione è il punto di forza