John Wick 3 - Parabellum: primo video trailer ufficiale del film in arrivo il 16/5

18 Gennaio 2019 61

John Wick 3 - Parabellum è il terzo capitolo della saga in arrivo al cinema il 16 maggio che vedrà Keanu Reeves vestire i panni di un sicario, ora ricercato dall'intera comunità di killer per aver trasgredito alle regole dell'Hotel Continental, terra consacrata dei killer dove non è consentito spargere sangue.

La trama di questa pellicola vede un Reeves braccato, solo e con una taglia sulla testa di ben 14 milioni di dollari che scatenerà un vero inferno per il protagonista. Egli dovrà cercare di sopravvivere ma, conoscendo il personaggio, anche tutti i nuovi nemici dovranno impegnarsi per non morire nel tentativo di eliminarlo.

John Wick 3 - Parabellum è distribuito dalla 01 Distribution ed è stato girato sotto la direzione di Chad Stahelski, regista anche del precedente capitolo. Nel cast troviamo volti vecchi e nuovi: a Ian McShane (Winston) e Lance Reddick (il manager del Continental) si affiancano - tra gli altri - Anjelica Huston, Mark Dacascos e Halle Berry. L'antagonista principale di Wick sarà interpretato dall'attore giapponese Hiroyuki Sanada.

Vi lasciamo alla visione del primo trailer ufficiale in lingua italiana.

Ricordiamo agli appassionati di cinema che recentemente è stato confermato anche il terzo capitolo di Ghostbusters, film diretto da Jason Reitman che popolerà di fantasmi (e acchiappafantasmi) le sale cinematografiche nell'estate del 2020.

L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da Techinshop a 484 euro oppure da ePrice a 555 euro.

61

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Zazzy

http://www. cineforum .it/recensione/Suspiria
"Forse è giusto mettere in chiaro due cose sin da subito. Innanzi tutto Suspiria non è il remake del film di Dario Argento.
Semmai è il risultato delle suggestioni e dei fantasmi che il film di
Dario Argento ha scatenato nella mente di Guadagnino sin da quando – da
giovanissimo – vide il film per la prima volta"

http://www .pigrecoemme .com/blog/suspiria-di-luca-guadagnino/

Zazzy

questo e' stato scritto pure prima dell'uscita del film. Praticamente poco dopo l'annuncio.

La storia la stessa, ma dove? Lol

GTX88

Uno a caso dei tanti:
Ci sono alcuni remake che non dovrebbero essere mai fatti: ma se è Luca Guadagnino a mettere le mani su “Suspiria” di Dario Argento potrebbe uscire davvero un altro capolavoro.

Erano stati in molti a storcere il naso quando Luca Guadagnino ha annunciato che avrebbe dato nuova vita a “Suspiria”, capolavoro del maestro dell’horror Dario Argento uscito nel 1977. Stiamo parlando di una delle pietre miliari del cinema mondiale, una pellicola che ancora oggi fa tremare gli spettatori: la complessità della trama, la violenza, la psicologia fine e sottile che pervade tutto il film non sono facili da replicare. Eppure Luca Guadagnino, dopo il grande successo di “Chiamami col tuo nome”, ha deciso di riprovarci: ed ecco che al Festival di Venezia ha portato il suo di “Suspiria”.

La trama di “Suspiria” creato da Luca Guadagnino è ovviamente la stessa del “Suspiria” di Dario Argento. La storia si svolge sempre in una scuola di danza, e la protagonista è Suzie (interpretata da Dakota Johnson), una ballerina in cerca del successo che vive all’interno dell’istituto (in realtà un covo di streghe). Partiamo dalle prime differenze visibili dal trailer: “Suspiria” di Guadagnino sembra avere un clima di tensione molto più sottile rispetto a quello di Dario Argento. Le musiche (realizzate da Tom York, dei Radiohead) sono decisamente inquietanti e gettano un alone di mistero su tutti i personaggi della storia.

Prendiamo ad esempio il personaggio della terribile Miss Blanche: nel film di Dario Argento è una donna decisa, caparbia e che non ha dubbi sul suo ruolo all’interno della scuola. Nella pellicola di Luca Guadagnino, invece, s’intravede una donna tormentata, che sembra non sapere cosa fare e come comportarsi. Forse un personaggio psicologicamente più complesso e che potrebbe rivelare grandi sorprese all’interno del nuovo “Suspiria”.

A cambiare in “Suspiria” di Luca Guadagnino è anche l’ambientazione. Se l’anno rimane lo stesso – il 1977 – la città stavolta è Berlino (Dario Argento aveva scelto invece Friburgo). Quello che colpisce è il riferimento alla situazione politica dell’epoca, con la visione di alcuni volantini firmati dalla Raf (Rote Armee Fraktion, gruppo terroristico di estrema sinistra attivo in Germania durante gli anni di piombo) che fanno pensare possa avere un ruolo nella scomparsa di Pat.

Luca Guadagnino ha deciso di puntare in alto stavolta con il remake di “Suspiria” di Dario Argento. Ma se l’allievo supererà il maestro, non è dato ancora sapere.

KenZen

Non parlavo di rugby.
Ad ogni modo è lo stesso. Nel film Wick fa il killer per mestiere, ergo il nemico non è realmente un nemico.
Saluti

Zazzy

Va bene, bravo...
Fossi l'unico che afferma questo...

LaVeraVerità

Stai parlando del rugby, uno sport. Al di fuori di esso chi ti è nemico ti tratta e merita di essere trattato come tale.

GTX88
Zazzy

no, non e' un remake.
Non mi sembra cosi complesso da capire.
Un remake la storia dovrebbe essere la stessa...e non lo e'...
Ci sono atmosfere e rimandi, ma i due film non hanno proprio niente a che fare...

GTX88

Quindi è un remake…

Zazzy

non e' un remake, perche' con la storia d Argento non c'entra nulla.
Ma lo hai visto il film o parli per partito preso?
E' la base di Suspiria ma vista e pensata da Guadagnino. Ha qualche cosa di collegamento, ma i due film non c'entrano nulla...

GTX88

Se non lo chiami remake come lo vuoi chiamare?

Zazzy

Qualcuno che finalmente il film l'ha visto (e capito)....grazie

Zazzy

la brutta copia. Ma Suspiria mica e' un remake...

Zazzy

ne vedi molto pochi di film mi sa...
suspiria avra' qualche difetto, ma definirlo un kakata ce ne vuole proprio tanto...

Maledetto

Sinceramente essendo un blog non specializzato sul cinema(se non quando si parla di tecnologie usate), vedo più sensato parlare solo di questi film più "commerciali e per le masse" che di film d'autore, non mi aspetto di trovare recensioni di film qua se le cercò vado su blog più approfonditi

Antonio Exidor

Non ho detto tale frase virgolettata. Ci sono attori italiani e bravi attori italiani, nel secondo capitolo ci hanno infilato Scamarcio (attore da sempre sopravvalutato) che sembra recitare come se leggesse gli annunci mortuari e la Gerini che l'ho apprezzata di più in Suburra (la serie). Anche l'ambientazione che faceva il verso a La Grande Bellezza. Inoltre hanno allungato le scene d'azione senza dare dinamicità e questo alla lunga annoia.

bldnx

Il primo molto bello, il secondo purtroppo non l'ho apprezzato, non tanto qualitativamente quanto perché non aggiunge nulla al primo....sono voluti "andare sul sicuro" facendo di nuovo lo stesso film

Lele

Ho capito male, o stai esaltando quella c4g4ta colossale di Suspiria? Una m3rd4 di film cosí era da tanto che non la vedevo

KenZen

Sbagli.
Da ragazzo ho praticato lo "sport più duro" a livello agonistico dove è facilissimo uscirne con le ossa rotte, dove conta solo vincere, dove non puoi avere una donna, dove se non vivi rispettando certe regole non puoi "giocare", ecc e altrettanto spesso, dopo le "botte", ho stretto una grande amicizia per il semplice motivo che l'avversario talvolta non è un nemico.
Oggi dopo oltre due decenni, ricordo quegli Amici (sparsi in tutto il mondo) con grande nostalgia, consapevole del fatto che quei tempi non torneranno più.
Saluti

Ho criticato la scrittura di articoli solo e soltanto di uno - due generi, il film in sé conta poco con il mio commento.

KenZen

Mi è piaciuto molto il primo. Il secondo un pò (molto) meno.
Spero nel terzo anche se...
Saluti

GTX88

beh hai apprezzato la brutta copia di un quasi capolavoro e non puoi apprezzare un film "leggero" ma tecnicamente fatto molto bene?

A me non è sembrato un vero horror, solo una/due scene erano horror, le altre erano thriller.
Ma, al di là della catalogazione, ripeto, è un film di Guadagnino tratto da Suspiria, non un rifacimento di Suspiria.
Le scene dello psichiatra, al contrario, a me piacciono molto.
Le stesse streghe di Guadagnino non sono le streghe di Argento, è un film molto diverso.

Io apprezzo tutti i generi, non tutti i film.

Bastian Contrario

È un horror eccome, almeno nelle intenzioni ed in tutte le sezioni ambientate nella scuola (che son fatte bene e spaventano davvero). C'è il body horror cronenberghiano nei movimenti innaturali degli arti spezzati, e c'è il gore di Rob Zombie
nel finale che richiama chiaramente a Le Streghe di Salem.

Fuori dalla scuola purtroppo il film si sgonfia come un soufflé. Questa la mia unica critica, che rovina tutto il film.

No, il film è vagamente tratto da Suspiria di Argento, ma non è un remake di Suspiria.
Non è neanche un horror, figurati.
È il Suspiria di Guadagnino, che ha poco a che vedere con il Suspiria di Argento.

GTX88

si possono apprezzare tutti e 3 senza problemi, cosa che fanno anche i grandi critici...

Bastian Contrario

Ti spiego il mio punto di vista e perché l'ho odiato. Quando un regista dirige un horror deve pensare sempre e solo a far paura. Deve pensare alla storia, punto. Poi se è un genio il risultato sarà la somma delle parti ed il film avrà un sottotesto importante.

Guadagnino in Suspiria fa un errore cruciale: Prende la sceneggiatura dell'originale, film davvero breve, e tira tutto troppo per i capelli. Suspiria non è il tipo di storia in grado di sopportare un minutaggio di due ore e quaranta. È la favola di una bambina ed una strega, non è C'era una Volta in America.

E questo lo ha portato ad aggiungere mille cose che non c'entrano una mazza e che uccidono la tensione e l'horror. Le Brigate Rosse tedesche, la storia d'amore, il nazismo, la parte "americana", la psicanalisi... Tutta roba superflua al film ed al suo scopo principale, la paura.

Lorenzo Diana

Ringrazio tutti voi per aver commentato ed aver fornito qualche spunto costruttivo su come migliorare i contenuti forniti quotidianamente dal Sito.
Effettivamente non abbiamo una sezione dedicata al cinema e gli articoli che pubblichiamo a riguardo non sono sicuramente sufficienti per coprire l'intero panorama.
Faremo in modo di stare più attenti anche verso questo ambito e, xke no, in futuro potrebbe anche (ri)nascere una sezione dedicata a questa area tematica. Mai dire mai. :-)

Marco Cerasoli

Che poi puntualmente si fa gli alternativi in questo blog. PUNTUALMENTE c'è qualcuno che lamenta stereotipi, qualcuno a cui hanno rotto i marroni gli amerrigani (scritto storpiato perchè fa essere superiore) e poi scopri non sanno chi è Buster Keaton (un esempio a caso)

Mattia

Concordo con tutto

ciro mito

Vedrai che bello con i due marvel in arrivo...

Perché? A me è piaciuto parecchio, sicuramente uno dei film più belli del 2018.
Chiamami col tuo nome mi ha fatto pietà, Suspiria il contrario.
Vice non l'ho ancora visto, ma la critica l'ha accolto ultra positivamente, non penso abbiano tutti fumato roba buona.

Ho fatto esempi molto più pragmatici, non serve paraculare sempre.

Bastian Contrario

Suspiria di Guadagnino non me ne parlare.

ciro mito

Lo vedrò solo se recensito dai 400 calci

darkn3ss1

nella realtà capita anche di fare a botte con qualcuno che ti sta sulle balle e dopo la scazzottata andare a bere una cosa insieme.. a me è successo :P

darkn3ss1

è un film d'azione non molto impegnativo, non è un brutto film e fa quello per cui è concepito "intrattenere", sei troppo duro dai.
Diciamo che per coerenza gli articoli sui film che ho visto du HDblog parlano tutti di sequel

mireste

Per quanto al peggio non ci sia fine credo che il terzo difficilmente possa essere più brutto del secondo. Il primo nel suo genere (botte da orbi con pallottole volanti) capolavoro assoluto.

LaVeraVerità

Negli stereotipi del cinema (di bassa lega) spesso capita che i nemici, dopo essersi riempiti di mazzate, finiscano per stimarsi.

A me se uno mi sta sui cògliòni mi sta sui cògliòni.

deepdark

I gusti di molti in questo blog sono discutibili. Ho visto il primo, film simpatico, peccato poi che alla fine tizio spara a caio, caio spara a tizio decine di colpi e alla fine si mettono a parlare amabilmente.

LaVeraVerità

Come non essere d'accordo. Purtroppo danno quello che la (loro) gente chiede.

Rubex

Grazie, purtroppo è quella che mi scrive in bianchetto nella barra indirizzi.

ghost

Il film è una mezza parodia di film d'azione ed è tutto un susseguirsi di scene e dialoghi tanto "epici" quanto improbabili non è un prodotto culturale che vuole trasmettere un messaggio è solo intrattenimento

G486

"So bene che il blog è vostro , ne fate quello che volete e non è il vostro ambito" ecco...ti sei "risposto" da solo

pappacci

Il segreto è tutto qui in questa tua frase "non è il vostro ambito".... qui si parla solo di tamarrate :) (per inciso adoro Jonh Wick)

pappacci

I primi 10 minuti belli e gli ultimi 5 quando infrange la regola del Continental e poi è nel parco e gli viene concesso il vantaggio per fuggire tutto il resto del film nullo.

Avete gusti cinematografici davvero opinabili.
Suspiria di Guadagnino... Niente.
Vice... Niente.
Esce un film qualsiasi dove si spara o si hanno super poteri: articoli a profusione.
So bene che il blog è vostro, ne fate quello che volete e non è il vostro ambito, però se ne dovete parlare, parlate anche di film decenti, ogni tanto.

LaVeraVerità

Già visto, l'ho trovato noioso.

deepdark

9.2.00.19

Recensione TV Sony KD-65AF9: OLED e Android TV ai massimi livelli

Recensione TV Ultra HD Sony KD-65ZF9 Dolby Vision: Android TV finalmente vola

LG UltraWide e UltraGear: nuovi monitor per produttività e gaming | Video Anteprima

Recensione proiettore BenQ TK800, Ultra HD e HDR luminoso per l'intrattenimento