Netflix entra a far parte dell'MPAA

23 Gennaio 2019 24

Netflix è entrata a far parte della MPAA, ovvero della Motion Picture Association of America, una delle più antiche e importanti associazioni lobbyistiche cinematografiche al mondo. L'MPAA rappresenta, tra gli altri, tutti e sei i principali studi cinematografici di Hollywood - vale a dire Sony, Disney, Paramount, 20th Century Fox, Universal e Warner Bros.

È la prima volta che viene ammessa una società che non è uno studio di produzione tradizionale, e il cui business model principale è lo streaming dei contenuti via internet. Ed è un chiaro segnale dell'evoluzione del mercato - peraltro ben accetto dalla "vecchia guardia". Dice Charles Rivkin, presidente attuale della MPAA:

A nome della MPAA e delle società che ne fanno parte, sono lieto di dare il benvenuto a Netflix come partner. Tutti i nostri membri si impegnano a spingere in avanti l'industria del cinema e della televisione, sia per come si raccontano le storie sia per come vengono recapitate al pubblico. L'ingresso di Netflix ci permetterà di rappresentare ancora meglio la comunità globale di storyteller creativi, e sono impaziente di vedere cosa potremo realizzare tutti insieme in futuro.

L'inclusione di Netflix nella MPAA rappresenta l'ennesimo indizio dell'impegno della società nel mondo del cinema: impegno dimostrato giusto ieri in occasione delle nomination agli Oscar 2019, in cui Netflix ne ha ricevute ben 15. Al tempo stesso, l'MPAA ha bisogno di fondi, per controbilanciare l'imminente fusione tra Disney e Fox.

Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone XS, in offerta oggi da Techinshop a 850 euro oppure da Unieuro a 1,120 euro.

24

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
DScafo

Le major non hanno alcun interesse a bypassare le sale cinematografiche, mercato cinematografico tra l’altro in crescita a livello globale e soprattutto nei due mercati più importanti (USA e Cina); i film che arrivano direttamente nel salotto piuttosto che passare prima dal cinema sono sempre esistiti, o in TV o direct-to-video. Molto semplicemente quelli di Netflix fanno più rumore sia per la novità che per il budget utilizzato o gli artisti coinvolti, ma tecnicamente non sono nulla di diverso rispetto alle produzioni che ho citato e che esistono da mezzo secolo.

DeeoK

Peccato che di rado le major possono avere un interesse a fare una cosa simile. E comunque avrebbero potuto ottenere lo stesso pure senza Netflix.

boosook

Ma le serie no...

Astroturfer_pro

stica

Maledetto

Rispetto a quello americano, ma è comunque un ottimo catalogo
Per esempio io partecipo ad un cineforum che la maggior parte dei casi i film li prendiamo proprio su lì e sto parlando sia di film recenti che di classici

StriderWhite

Il catalogo italiano fa pena infatti.

Maledetto

Allora ti invito a cercare su netflix la lista completa dei film disponibili che sono stati premiati agli oscar e ricordare che il catalogo italiano è molto più ridotto rispetto a quello americano

Top Cat

Nel senso che adesso ogni major potrebbe passare prettamente al on-line senza di mezzo la sala cinematografica.
Questo è il discorso.

StriderWhite

Ahò, prima o poi, magari...

StriderWhite

Una rondine non fa primavera...

StriderWhite

I migliori sono quelli NON prodotti da Netflix! :D

Maledetto

Quindi il favorito agli Oscar come miglior film quanto peggio lo consideri?

AlbertoDR

Finita di vedere e l'ho apprezzata come la prima stagione. Non è un capolavoro, ma il personaggio (e l'attore che lo interpreta) del punitore è imho così ben riuscito che da solo vale l'intera serie.
Il problema è che 13 episodi da oltre 50 minuti ciascuno sono troppi, già con 8 massimo 10 episodi si può raccontare tutto, magari con meno tempi morti. Serie come queste non sono 'sofisticate' o particolari come possono essere i soprano,breaking bad, ecc., 13 puntate che durano così tanto sono troppe.
Poi potrebbero essere scritte meglio a prescindere.

Circo VARgogna Inder

Sì ma i film nel catalogo di Netflix sono uno peggio dell'altro

DeeoK

Ho perso il conto delle volte che ho sentito frasi simili.

OlioDiCozza

lobbisti schifosi

momentarybliss

Sto vedendo la econda stagione di The Punisher ma sono davvero deluso, prima puntata super scontata, nella seconda (sono circa a metà poi ho mollato) scene lunghissime della ragazzetta che si registra in hotel, frank castle che si mette a letto lercio di sangue senza nemmeno farsi una doccia

Gerry

Beh, in questo caso particolare mi sento di dissentire perché "Roma" di Cuaron è davvero un bellissimo film e non sarebbe uno scandalo se portasse a casa regia e miglior film

Felix
l'ennesimo indizio dell'impegno della società nel mondo del cinema: impegno dimostrato giusto ieri in occasione delle nomination agli Oscar 2019, in cui Netflix ne ha ricevute ben 15

Beh, questo non significa assolutamente niente... ormai da diversi anni, purtroppo, gli Oscar non premiano più il buon cinema, vedasi le 7 ridicole ed immotivate candidature ricevute da Black Panther.

Wukepi

Era già nell'aria da tempo...

Ciorius

Tu eri il prescelto, dovevi portare equilibrio nella forza.
Cit.

Top Cat

Non ho detto questo.

DScafo

Si certo, Netflix ucciderà tutte le altre major e i megacircuiti da sola

Top Cat

Recensione TV Sony KD-65AF9: OLED e Android TV ai massimi livelli

Recensione TV Ultra HD Sony KD-65ZF9 Dolby Vision: Android TV finalmente vola

LG UltraWide e UltraGear: nuovi monitor per produttività e gaming | Video Anteprima

Recensione proiettore BenQ TK800, Ultra HD e HDR luminoso per l'intrattenimento