Philips: le novità del processore video P5 di terza generazione

23 Gennaio 2019 34

Il processore video P5 di terza generazione debutterà sulla gamma TV OLED 2019 Philips. La nuova iterazione è costituita da un sistema con due chip che incrementano le capacità di elaborazione. Il P5 opera come sempre su cinque elementi chiave: sorgente, nitidezza, colore, contrasto e movimento. La riduzione del rumore interviene tramite un sistema che rileva il movimento e riduce i difetti presenti agendo sul piano spaziale (all'interno dello stesso fotogramma) e temporale (viene preso in considerazione il moto e quindi l'analisi di molteplici fotogrammi).

La funzione "Detail Enhancer" è stata migliorata grazie all'aggiunta di "Detail Protection and Restoration" all'originale "Detail Meter". Queste funzionalità incrementano ulteriormente la nitidezza e garantiscono migliori prestazioni anche nel riprodurre linee oblique grazie al nuovo filtro "Dejaggy". Philips non ha poi trascurato le sfumature di colore. Il filtro "de-contouring" (presente su altri TV come Sony sotto la voce "Gradazione uniforme") è stato migliorato e garantisce ora un intervento più preciso e incisivo.

La funzionalità Perfect Natural Reality è stata potenziata e può ora individuare con più efficacia i dettagli salienti su cui intervenire per migliorare il contrasto. Si agisce in particolare sui toni della pelle (per preservarne la corretta riproduzione) in abbinamento con un "tone mapping" inverso, in modo da ottenere un quadro più realistico e ricco di dettagli. Philips sostiene che il processore P5 riesce a rendere i contenuti in SDR (Standard Dynamic Range) più simili a quelli HDR nativi.

Anche l'elevata gamma dinamica viene comunque gestita dalla nuova elettronica. Le principali aree di intervento sono tre: i dettagli sulle aree molto scure (le basse luci), i colori nelle scene molto luminose (alte luci) e i vari gradienti sui toni della pelle. Tutti questi particolari vengono preservati per donare un maggior senso di profondità alle immagini.


34

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
fpnet72

Per quanto mi riguarda, un tv quanto più si avvicina alla qualità cinematografica, più il risultato sarà corretto e fedele.

nosferaTUX

Sei solo un pagliaccio; non sai quello che dici.

Rianna

visita la "Glass" altissima qualità su questo sito !!? clicca per giocare o copiare il link ... & MOVIESNIGHTMARE123.BLOGSPOT.COM & ...

ermo87

Accetto il consiglio e metto anche qualche soldino da parte. Questa nuova serie The One, a detta loro, non dovrebbe far impennare troppo i prezzi, speriamo bene perché le caratteristiche ci sono tutte. Il 43" è il più piccolino, chissà che non migliorino anche un po' l'audio

pollopopo

A loro fare una taratura generica seria non costa nulla, a livello di taratura è il peggiore che ho visto ad oggi.......poi con un po (assai) di pazienza diventa uguale alla concorrenza....

Se puoi aspettare aspetta, anche solo per aver maggiori garanzie di upgrade software futuri.

ermo87

Alla fine hai bene o male quello che paghi, pro e contro si bilanciano rispetto al prezzo ma sono entrambi ottimi brand e non si cade male. Se esistesse un televisore assoluto comprerebbero tutti lo stesso : ) poi dipende anche dalle esigenze... A me piace Android Tv e l'ambilight, per necessità non posso andare oltre i 43" e non so se prendere il 7303 o i nuovi appena presentati ma tra qualche mese

pollopopo

ecco...philips ha un buon processore...ma out of the box è tarato de merd@ su alcuni TV :P

pollopopo

il problema dei philips è la taratura out of the box, sony su quell'aspetto lavora di molto meglio..... inoltre sony nella fascia media secondo me lavora meglio come qualità del pannello ;) ....

i Philips hanno l'amblight e android TV anche nella fascia medio/bassa che ha un suo perché :)

pollopopo

sono fatte a 3mt di distanza, sorgente youtube a 1440 (qhd), fatte con un cellulare, ritagliate con snapseed e caricate con un servizio che le comprime.... ovvio che sono meglio dal vivo -.-

era per dare un'idea....

se tarato da buoni risultati per la sua fascia di prezzo tranquillo e lo scaler lavora di molto bene.

l'unico appunto che posso fare è che l'interfaccia non è un siluro,
android TV è di suo un pochino troppo macchinoso per certi aspetti e ci sono tv che si possono tarare meglio e in maniera più semplice....ha anche dei vantaggi, sei completamente slegato da qualsiasi box android ecc.... ;)

delpinsky

Al 100% le foto sembrano dei dipinti. Mancano proprio i dettagli. Spero che non siano così poco definite nella realtà

Daniele Patti

ma stai zitto che non ne capisci niente

Carlo

aspetta aspetta aspetta, quindi parli e manco c'hai un TV Philips??? ahahah ma da dove c*zzo sbuchi fuori tu?? Sei una barzelletta, ma va c*gare va!

Daniele Patti

e chi sei tu di fronte centinaia di possessori dei codesti tv che ancora imprecano nei vari forum ??

SpiritoInquieto

Magari per colore, luminosità, contrasto e saturazione.
Ma interventi su nitidezza, definizione dei bordi, fluidità o qualsiasi cosa alteri l'immagine originale o creda di poterla reinventare, COSA CHE FANNO QUESTI PROCESSORI, è pura follia.

dicolamiasisi

come girano i philips rispetto ai sony?...l'interfaccia è piu veloce?

Carlo

sei l'unico sambeo che sproloquia su questo processore, è il terzo articolo che scrivi baggianate senza senso. Andate a chiederlo ai possessori di TV Philips? Eccolo qua, il P5 ha ottime prestazioni e tutto ciò che hai scritto non sta nè in cielo nè in terra! Siamo a posto così o vuoi continuare nella tua inutile crociata?

pollopopo

Il problema é la calibrazione dei tv non del processore che invece lavora bene come upscaling eccc...

Con un po' di amore nella taratura questi tv regalano buoni risultati per il prezzo, inoltre il vantaggio dell'amblight e android tv (nella fascia bassa/media lo hanno in pochi) non é trascurabile.

https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

Foto di un 65pus7303 che non é certo il fior all'occhiello della philips

Hereticus

... i PC hanno un processore (GPU integrata o meno) che si occupa di molti aspetti relativi all'immagine prima ancora che arrivi al monitor... Se colleghi una TV al PC puoi tranquillamente disattivare la maggior parte degli "effetti" e/o "correzioni" dell'immagine fornite dalla TV stessa (anzi è consigliato farlo). Se guardi le opzioni presenti nei pannelli di controllo delle schede video trovi mille opzioni... Quindi anche il monitor del PC visualizza una immagine elaborata...

Nicola Buriani

Perché i monitor per PC si utilizzano per l'appunto con i PC, quindi non necessitano delle stesse accortezze (dovrebbe essere il PC a farsi carico di molti aspetti).
Infatti se provi a far gestire l'upscaling ad un monitor per PC generalmente non avrai dei grandi risultati.
L'elettronica controlla tantissimi aspetti.
Sugli OLED, ad esempio, anche la gestione dei dettagli sulle bassissime luci è affidata all'elettronica e sfido chiunque a sostenere che i Panasonic vanno uguali a tutti gli altri o che sarebbe meglio non avere alcuna elaborazione.
Affidare la gestione delle immagini ad un processore video non vuol dire sparare a palla tutti i filtri possibili ed immaginabili.

SpiritoInquieto

E com'è che il monitor che hai al PC si limita a visualizzare l'immagine generata dal PC?
È brutta vero? Potrebbe essere abbellita di dettagli inventati mancanti, di fotogrammi extra, ma purtroppo i monitor si preoccupano di mostrare l'immagine più neutrale possibile.

Spada83

In più 700€ di differenza dove li vedo???

Spada83

Io mi trovo benissimo con il mio Philips OLED 803!!!ho anche un AF8 ma posso assicurarti che sulle basse definizioni del digitale terrestre o vecchi dvd Philips si comporta meglio,su Sony a volte anche sullo scorrimento dei titoli di coda di un film tende ad andare a scatti!Android un filo più fluido su Philips poi i colori come dici tu basta fare un po’ di regolazioni!

maffo

Non dico di attivare tutti i filtri a palla, ma un minimo di regolazione in più fa sempre piacere

Nicola Buriani

Non mi risulta che il P5 abbia cattive prestazioni.

Daniele Patti

no parlo proprio del " magnifico P5 " il processore nonplusultra della Philips she doveva sbaragliare la concorrenza.....ma va....

SpiritoInquieto

Torniamo ai TV che fanno da monitor innanzitutto. Io voglio vedere il segnale originale non un immagine con dettagli inventati dal nulla o colori diversi dall'originale...
Per non parlare dei fotogrammi che non esistono...

Ma si torniamo al medioevo, perchè no.

Nicola Buriani

Occhio a non confondere il processore video con il SoC che gestisce Android TV.

Daniele Patti

ppppppuuuuuuhhhhh....cinque. Andatelo a chiedere ai possessori dei PHilips.

Nicola Buriani

L'upscaling a chi lo fai gestire?
Il tone mapping per l'HDR?
Il moto?
E potrei continuare ancora.
Il processore è il componente più importante insieme al pannello.

SpiritoInquieto

Quello è un vecchio pazzo e pure comunista.

Marocco2

Quindi mi devo vedere Adrian a 15fps?

SpiritoInquieto

Tutte funzioni che andrebbero disattivate:
1) per giocare con le console con una grafica decente, che altrimenti tra filtri, fotogrammi inventati dal nulla ed input lag sarebbe una cosa indegna;
2) per vedere i film con la qualità cinema piuttosto che come telenovela sudamericana anni 80.

Aster

Interessante

Recensione TV Sony KD-65AF9: OLED e Android TV ai massimi livelli

Recensione TV Ultra HD Sony KD-65ZF9 Dolby Vision: Android TV finalmente vola

LG UltraWide e UltraGear: nuovi monitor per produttività e gaming | Video Anteprima

Recensione proiettore BenQ TK800, Ultra HD e HDR luminoso per l'intrattenimento