Costume Quest: nuova serie animata dall'8 marzo su Amazon Prime Video | Trailer

19 Febbraio 2019 5

Costume Quest sta per arrivare sui canali in streaming di Amazon Prime Video: dall'8 marzo potremo dunque seguire la serie animata ripresa a piene mani dal videogioco sviluppato da Double Fine Productions di Tim Schafer uscito nel 2011 su Steam. Esattamente come nell'adattamento videoludico, Costume Quest si basa sulle avventure di quattro bambini - Wren, Reynold, Everett e Lucy - che dovranno cercare di capire come utilizzare i propri costumi e superpoteri per affrontare le forze del male che si aggirano nella tranquilla cittadina di Auburn Hollow.

La serie è stata prodotta da Frederator Studios, gli stessi che hanno dato vita a capolavori come Adventure Time e Castlevania di Netflix: le premesse ci sono dunque tutte. A seguire una breve sinossi della trama e il trailer ufficiale.

Wren, Reynold, Everett e Lucy affrontano terribili mostri che masticano torrone e che si aggirano nell'ombra nella sonnacchiosa città di Auburn Hollow. I ragazzi dovranno imparare a usare la loro immaginazione per scoprire il potere magico segreto nascosto nei loro costumi fatti in casa e salvare l'universo nella notte in cui regnano i mostri... Halloween!

La serie andrà in onda su Amazon Prime Video a partire dal prossimo 8 marzo in lingua inglese con sottotitoli in italiano. Vi ricordiamo che sulla piattaforma streaming è da pochi giorni disponibile alla visione anche la terza stagione di The Expanse.

L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da Techinshop a 484 euro oppure da ePrice a 555 euro.

5

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tetsuro P12

La penso esattamente all'opposto, a parte la povertà di contenuti, l'esperienza utente paragonata a Netflix fa pietà. Almeno sistemassero quella se non hano i soldi per i contenuti. E investissero anche sui classici dato che costano niente ma rimpiguano la povera offerta. Cartoni zero, film in bianco e nero zero, produzioni originali qualcuna e di dubbia qualità (anche la chicca nazista fondamentalmente è una produzione bucolica e deprimente). Costa poco, ma se non ci faccio niente preferisco che lo tolgano e mi abbassino il costo delle spedizioni.
Sky non la conosco, ma in paragone a Netflix è imbarazzante. Quest'ultimo è anche comodo nella navigazione, nella gestione dei preferiti, etc.

Stefano

a me piace molto, sia la quantità dell'offerta (soprattutto essendo "gratis") che le loro serie originali...x il resto sono abituato a sky e più macchinosdi quello non c'è nulla...forse DZN...

Tetsuro P12

Ne ha di strada da fare per diventare anche solo decente, a partire dall'esperienza utente.

Castellania di Netflix un capolavoro?
Ho gusti DECISAMENTE diversi dall'autore dell'articolo allora.

Stefano

amazon prime video è sempre meglio, bravi!

Recensione TV Sony KD-65AF9: OLED e Android TV ai massimi livelli

Recensione TV Ultra HD Sony KD-65ZF9 Dolby Vision: Android TV finalmente vola

LG UltraWide e UltraGear: nuovi monitor per produttività e gaming | Video Anteprima

Recensione proiettore BenQ TK800, Ultra HD e HDR luminoso per l'intrattenimento