Recensione Fujifilm X-T3: una APS-C molto ambiziosa

22 Febbraio 2019 118

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Fujifilm X-T3 è una mirrorless APS-C che sulla carta si presenta molto bene, con ottime specifiche tecniche adatte alle esigenze di fotografi e videomaker. Si posiziona in una fascia di prezzo medio nel mercato mirrorless, con caratteristiche che però fanno invidia ai prodotti di fascia più alta. Nonostante a prima vista possa sembrare molto simile alla precedente X-T2 (annunciata nel 2016), Fuji X-T3 è coraggiosa con il nuovo sensore X-Trans IV da 26 Megapixel, l’AF con 425 punti di messa a fuoco su tutto il fotogramma, le raffiche di scatto fino a 11 fps con shutter meccanico o 30 fps con shutter elettronico (ma un crop di 1.25x) e in particolare nei video, con 4k fino a 60p e registrazione interna a 10 bit.

Non mancano ovviamente gli aspetti negativi: sulla Fuji X-T3 mancano ad esempio la stabilizzazione del sensore, la visualizzazione della durata della batteria e lo schermo non è regolabile per i vlog (e i selfie). Il giudizio di una camera resta comunque sempre soggettivo e personale, soprattutto nel lato pratico sul campo: l’hype dato dalle caratteristiche tecniche era talmente alto che mantenere tutte le promesse fatte sulla carta - e in particolar modo nel comparto video - non sarà facile.

DESIGN E MATERIALI

Ad un primo sguardo, Fuji X-T3 si presenta molto solida, con un’eccellente qualità costruttiva. Emerge subito l’adorabile design retrò che troviamo anche in Fuji X-T2 e X-T1 che rimane sostanzialmente invariato. Quando la si impugna vengono confermate le nostre certezze: è robusta e compatta.

  • Peso: 539g
  • Dimensioni: 132,5 x 92,8 x 58,8mm


X-T3 utilizza quattro - e non tre - pezzi in lega di magnesio: nella parte superiore, anteriore, posteriore e ora anche nella parte inferiore. Manca però un buon grip quando la si impugna, il fianco per l'impugnatura è infatti troppo piccolo e poco sporgente per sorreggere con comodità il corpo macchina con la propria mano.


Per chi proviene da altri brand, Fuji X-T3 si presenta intuitiva, con ghiere e pulsanti distribuiti bene sul corpo macchina e non confusionari. Ci sono anche delle piacevoli sorprese, come la ghiera dotata di click (e quindi personalizzabile di funzioni) sia anteriore che posteriore sul lato destro della camera. La ghiera dei tempi d’esposizione sulla parte superiore del corpo macchina ha una velocità selezionabile manualmente da 1 secondo a 1/8000, ma se si preferisce è possibile impostare la ghiera dei tempi d’esposizione su T e utilizzare la quella posteriore destra per scorrere l'intera gamma di tempi di scatto fino a 15 minuti, come in ogni macchina fotografica digitale.

Fuji X-T3 è disponibile in due varianti colore, completamente in nero o in argento e nero, quest'ultima dedicata a tutti coloro che prediligono un look visivamente più vintage.

DISPLAY E EVF

Fuji X-T3 eredita il meccanismo dello schermo di Fuji X-T2 che consente di inclinarsi verso l'alto, in basso e lateralmente, anche se resta impossibile ruotarlo completamente per vlog e selfie. L’inclinazione laterale è stata un’altra piacevole sorpresa che può lasciar perplessi in un primo momento, ma che trova la sua utilità per scattare più facilmente con angolazioni dal basso nell'orientamento verticale della camera.




X-T3 presenta uno schermo touch con funzioni personalizzabili. In aggiunta, con uno swipe da destra, da sinistra, dall'alto e dall'alto si può accedere ad altrettante funzionalità della macchina. Il mirino viene ereditato dalla X-H1, un pannello OLED a risoluzione di 1280×960 pixel. L'aumento della risoluzione fa una grande differenza, mostrando dettagli più fini, facilitando la messa a fuoco manuale e rendendo meno traumatico per i fotografi il passaggio da reflex a mirrorless.

INGRESSI E DOPPIO SLOT

Sul lato sinistro sono presenti (dall’alto verso il basso):

  • Presa jack 3,5mm per microfono
  • Presa jack 3,5mm per cuffie
  • Porta USB-C
  • Porta micro HDMI


Sul lato destro è presente un apprezzatissimo doppio slot per schede SD (entrambe supportano le velocità UHS-II). Sopra il doppio slot è presente un jack da 2,5 mm per lo scatto remoto.

BATTERIA

Fuji X-T3 è alimentata dalle batterie NP-W126S, e riesce ad arrivare ad un’autonomia di 390 scatti: non tantissimi, ma purtroppo in linea con i suoi competitor. Guardando le specifiche generali e i miglioramenti fatti in Fuji X-T3, la batteria sembra ora uno degli aspetti più deboli. È comunque sempre disponibile l'opzione battery-grip con l'impugnatura verticale che consente alla fotocamera di utilizzare due batterie aggiuntive e quindi di triplicare la durata complessiva ad oltre 1000 scatti.

  • Batteria X-T3: 390 scatti
  • Batteria X-T2: 340 scatti
  • Batteria X-T1: 310 scatti
COMPARTO FOTOGRAFICO

Fuji X-T3 è una fotocamera mirrorless con caratteristiche tecniche da fare invidia alle top di gamma degli altri brand. Produce immagini di eccezionale qualità sia in JPEG che in RAW da ISO 80 fino a 12800, con un piacevole rumore visto a monitor che ricorda tanto la grana della pellicola.

Il punto di forza di questa mirrorless sono le raffiche di scatti, con l'otturatore meccanico X-T3 arriva fino a 11 fps mentre con l’otturatore elettronico acquisisce raffiche fino a 20 fps. Se si è disposti a lavorare con un crop di 1,25x - ottenendo quindi immagini da 16 Megapixel - si può arrivare fino a 30 fps: praticamente un video.

I file RAW di Fuji X-T3 (.RAF) pesano intorno ai 50/60 megabyte, e hanno buon margine di correzione in post-produzione.

Foto scattata con Fuji X-T3 16-55mm con post-produzione
Foto scattata con Fuji X-T3 16-55mm f22 12800 ISO
100% Foto scattata con Fuji X-T3 16-55mm f22 12800 ISO
AUTOFOCUS

Il sensore X-Trans IV porta una serie di miglioramenti alla messa a fuoco automatica di X-T3 rispetto alla generazione precedente, in particolare i punti di messa a fuoco coprono interamente il sensore (100% orizzontale e verticale). Oltre a questo, il sensore lavora in coppia con l'ultimo X-Processor IV che dà velocità all'autofocus, migliorando anche le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione.

L'interfaccia utente e le opzioni rimangono simili alla generazione precedente. Si può scegliere tra:

  • Single point
  • Zone
  • Wide/tracking

Ci si può muovere in un'area singola o in zone usando il joystick AF o tramite touchscreen. La rilevazione di volti e occhi si è rivelata affidabile, sia in foto che in video, anche se con piccole imperfezioni di rilevazione in condizioni di difficoltà.

COMPARTO VIDEO

Fuji X-T3 si presenta come una delle fotocamere mirrorless più potenti per i video ed appartiene a un esclusivo club di mirrorless in grado di filmare 4k a 50p o 60p. Internamente, è possibile arrivare a registrare a 10 bit 4:2:0, ed esternamente via HDMI è possibile arrivare fino a 10 bit 4:2:2

Rispetto alla generazione precedente, è ora possibile filmare in 4K fino a 30p senza fattori di crop e con una durata di 30 minuti, caratteristica che apre le porte ad un uso totalmente diverso rispetto a X-T2. X-T3 consente di filmare video 1080p o 4K in formato sia 16:9 che 17:9. Molto gradito anche lo slowmotion che è possibile abilitare in modalità 1080p senza la registrazione audio a 100p o 120p, per un rallentamento pari a 4x.

In termini di codec, invece, c’è la scelta di H.264 o H.265:

  • H.264 e puoi utilizzare 100 o 200 Mbit/s in 8 bit internamente
  • H.265 e puoi sbloccare 400 Mbit/s con registrazione interna a 10 bit

Quando si passa dalle prestazioni sulla carta all’utilizzo sul campo le cose cambiano, e ci scontriamo con i limiti che Fuji X-T3 presenta.

100% Frame video 4k 2500 ISO Profilo F-Log
Frame video 4k 12800 ISO Profilo F-Log
100% Frame video 4k 12800 ISO Profilo F-Log

Le ghiere sulla parte superiore, utili ai fotografi, si scontrano con le esigenze dei videomaker, che utilizzano spesso la camera in cage e rig metallici che le rendono meno accessibili e dunque più difficoltose da utilizzare. Contrariamente al comparto fotografico, in cui anche le alte ISO hanno una resa molto piacevole e simile alla grana della pellicola, quello video va in difficoltà a livelli elevati, specie quando cala il buio.

PROFILI COLORE

Non si possono disattivare le simulazioni di pellicola che ci permettono in fase di ripresa di scegliere la colorimetria più adatta ai nostri video. Il profilo standard resta molto contrastato, mentre per chi vuole un’immagine più equilibrata fra luci e ombre consigliamo di utilizzare il profilo Eterna.

Per chi vuole invece avere il pieno controllo dell’immagine in post-produzione consigliamo l’utilizzo di F-Log di Fujifilm con le LUT scaricabili direttamente dal sito della casa produttrice a questo link.

APP

L'X-T3 è dotato di WiFi e Bluetooth per il controllo remoto tramite smartphone, e Fujifilm fornisce un'app gratuita per dispositivi iOS e Android.

Una volta che la fotocamera è connessa all’app tramite Wi-Fi, si può verificare se è disponibile un aggiornamento del firmware per la camera, scaricarlo e avviare il processo di aggiornamento: davvero un’ottima funzionalità. Attraverso l’app è possibile anche controllare la macchina da remoto, ricevere file, e aggiungere la geolocalizzazione. Per il resto, l’app appare un po' limitante, con una interfaccia non proprio soddisfacente e immediata. Restiamo in attesa di aggiornamenti da questo punto di vista.

ALCUNI SCATTI

Vogliamo condividere con voi alcuni scatti dimostrativi di X-T3 realizzati da Stefano Rulli, fotoamatore di Fuji che ci conferma la praticità delle ghiere che consentono di controllare facilmente i parametri dell'esposizione e che, con le sue suggestive immagini, attesta la qualità della macchina nella rappresentazione dei paesaggi.

Ecco alcune foto di paesaggi della Liguria, notturne e di architettura. Se desiderate apprezzare altri lavori di Stefano Rulli, vi consigliamo di cliccare sulla sua pagina Instagram (LINK).

CONSIDERAZIONI FINALI

Presentata due anni dopo X-T2, la terza generazione della fotocamera Fujifilm può finalmente competere con gli altri brand grazie ai miglioramenti che sono stati implementati. Nonostante il design pressoché invariato, X-T3 è superiore alle generazioni precedenti sotto diversi aspetti, prevalentemente nella fotografia sportiva e video.

È una mirrorless ambiziosa sia nel comparto fotografico che in quello video: una camera adatta a fotografi e videomaker, che si apre ad un mercato di professionisti che non vogliono scendere a compromessi. Nonostante ciò, presenta ancora alcune limitazioni che le impediscono di essere perfetta soprattutto in condizioni di scarsa luminosità, restringendone così il campo di utilizzo.

Ancora una volta, la camera è solo un mezzo che deve saper supportare le nostre idee, creando la minor frizione fra idea e scatto.

Autofocus a 425 puntiRafficheVideo 4K fino a 60fpsF-Log
Assenza di stabilizzazioneImpugnaturaBatteriaISO
VIDEO

Tre fotocamere per il massimo divertimento e un hardware eccellente? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Clicksmart a 619 euro oppure da ePrice a 793 euro.

118

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Christina A. Zimmermann

vedi "capten marvel" HD 2019 (disponibile a 1080p), con la migliore qualità e lingua. guarda e scarica : WORLDMOV.XYZ

Vabbé per chi ha una xt2 non conviene il passaggio, ma in generale penso che valga quello che costa

enialis

Grazie mille delle risposte! Sto valutando il passaggio all'xt3/xt30 e non vorrei restare deluso, venendo da una FF...

kedwir

Io venivo dal 55-200, posso dirti che la differenza con buona luce c'è ed e tanta. Ancora non l'ho potuto provare in situazioni critiche, lo ho da 10 giorni, ho scattato all'aperto i bambini sulla neve con lo slittino e devo dire che ho portato a casa ottime foto, la messa a fuoco mi è sembrata più rapida e precisa anche con soggetti in movimento ho usato l'afc, ho avrò l'impressione che il punto singolo sia comunque più preciso rispetto a quelli ad area, ma e ancora troppi presto per fare un giudizio. Appena posso la testerò dentro un palazzetto con luci un po' più critiche, allora ti saprò dire di più.

enialis

Come ti ci trovi in situazioni più "critiche"? Luci basse e azioni veloci? Riesce a reggere un autofocus continuo in maniera dignitosa?

enialis

Grazie per la risposta, per l'uso che ne faccio io sto già stretto col 140 come lunghezza focale, quindi i fissi non posso prenderli in considerazione. Però cercavo qualche opinione in confronto ai 70-200 FF Nikon e Canon. Anche perché essendo un apsc va a scontrarsi con gli f4 (che uso quotidianamente) e non con gli f2.8.

Fandrea

Che poi quelli non sono veri video...
I veri video sono quelli che fai in giro, magari in viaggio, camminando, ruotando... e il rolling shutter ti rovina il tutto :D

eric

...parto dal principio che chi acquista un FF di tale livello sappia cosa fa e che ne sia consapevole.......ma, per esempio, su Sony puoi andare a "pescare" su moltissimi "vecchi" obiettivi Minolta .... certi Rokkor costano veramente un'inezia (per esempio....un classico "normale" come il 58mm f1.2 costa meno di 400€ usato in ottime condizioni) e la resa è stupefacente!!
PS: .....personalmente ho escluso quasi tutti gli zoom dai miei corredi ;)
https://uploads.disquscdn.c...

eric

OK .... certo ;)
nessuno lo vieta....come nessuno vieta di fare paragoni tra smartphone e reflex/mirrorless FF che oggi vanno tanto di moda ;)

eric

....da 42 e passa anni mi occupo di fotografia e "scienza colori"....
la resa migliore "colore", senza dover correggere ce l'hanno Olympus e Pentax......segue per "fedeltà Nikon.....poi Canon....Fuji manipola con filtri il proprio RAF (può piacere o no) ma diventa molto difficile da correggere.....stessa cosa vale per Sony (l'algoritmo di conversione del Raw non è certo il massimo....) e le Panasonic (ultimi modelli esclusi)
ma qui scendiamo nel professionismo e, praticamente, a nessun amatore piace stare a "spippolare" dal Raw .... quindi se vuoi un eccellente jpeg pronto solo le mirrorless Olympus o le reflex Pentax lo offrono ....

Rdl13

Grande, grazie

LoZio
The Jackal™

esatto

The Jackal™

con circa lo stesso budget potresti prendere una sony a7II, poi però quando vai a comprare gli obiettivi sony sono mazzate, specie se prendi quelli di buona qualità (perchè sinceramente se prendo una FF non ci vado ad abbinare il sony 50mm 1.8). viene in soccorso la serie art di sigma, che rispetto agli equivalenti sony costa molto meno, ma ingombri e peso aumentano (tranne due-tre obiettivi, tutta la serie art ha pesi non indifferenti che si avvicinano al chilogrammo e lo superano a seconda delle focali)
una sony a7II ti costa intorno ai 1000€, quanto una fuji x-h1, mentre una fuji xt-3 sui 1200€. quindi i corpi sono confrontabili come prezzo. mentre andando a confrontare gli obiettivi il discorso cambia e non di poco.
sony 24-70 f2.8 siamo sui 1900/2000€, fujifilm 16-55 f2.8 900€;
fujifilm 23mm f1.4 750€, sony 35mm f1.4 1300€;
sony 24mm f1.4 1450€, fujifilm 16mm f1.4 800€;
sony 85mm f1.4 1500€, fujifilm 56mm f1.2 800€;
sony 16-24 f4 1100€, fujifilm 10-24 f4 750/800€;
sony 70-200 f2.8 2300€, fujifilm 50-140 f2.8 1200€;
sony 100-400 f4.5-5.6 2400€, fujifilm 100-400 f4.5-5.6 1400€;
ho menzionato un paio di obiettivi professionali, di ottima qualità giusto per avere un confronto. in soccorso di sony arrivano altri marchi come sigma art (abbastanza più grandi e pesanti ma di assoluta qualità), tamron e samyang (che però non offrono qualità equiparabile alle lenti sigma e sony). ovviamente cambiano ingombri e pesi, ma è normale.
io ho una X-H1 con 23mm 1.4 e 56mm 1.4, mi trovo alla grande ma prossimamente passerò a sony perchè i miei familiari hanno quasi tutti sony e mi conviene soprattutto per avere un parco ottico più ampio, ma per chi si deve fare un corredo da zero sony è molto onerosa.

fabrynet

Certamente ma nulla vieta di confrontarli anche per altre caratteristiche e funzioni importanti oltre alla qualità che ormai è molto simile.

I'mNotYourFatherLuke

Non mi stupirei se avesse un listino sui 2000€

The Jackal™

sicuramente, se vuoi stare il più leggero possibile con una mirrorless m4/3 panasonic o olympus vai alla grande

Mughen

Peccato che Fuji, insieme a Canon, abbia una delle migliori scienze colore di tutti, incarnato incluso (che se la batte con panasonic).

Con le Sony anche utilizzando un Color Checker non raggiunge mai la resa di quella Fuji/Canon.

Dai su, sappiamo tutti che la Sony A7m3 è una bomba, ma il discorso cambia sensibilimente se parliamo di Sony APS-C.

Fuji non è solo avanti, è proprio superiore.

Claudio Antonetti

Grazie mille del consiglio… Non sono ne un videomaker ne un "facoltoso" da poter spendere 1300 euro per una fotocamera. Ci sono OTTIME Mirrorless a prezzi umani, che non devono servire necessariamente per realizzare videoclip semi-pro ma magari servono ad un fotografo occasionale che sta stretto con la compatta ma scomodo con la reflex.

The Jackal™

Mi sa che a 1000€ ce lo scordiamo proprio, secondo me sarà più sui 1500€ a salire, almeno al lancio

The Jackal™

Probabilmente nessuno, pero da possessore di Fujifilm x-h1 devo dire che un display snodabile a 360 gradi come quello ad esempio della canon eos R non costa nulla. A me non serve, agli youtubers fa molto comodo, almeno diventa facile controllare la messa a fuoco

The Jackal™

La maggior parte degli utenti compra le macchine fotografiche per fotografare.
Noi però vediamo le recensioni su Youtube o comunque video recensioni, e coloro i quali le recensiscono sono dunque youtubers o videomaker e quindi è anche normale che insistano (sbagliando) sulla parte video, perché probabilmente è quella che più interessa a loro. Se vuoi recensioni più approfondite o magari confronti tra diverse fotocamere ti consiglio il canale YouTube promirrorless, molto professionali.

eric

....nel senso che un sensore "croppato" andrebbe confrontato con i suoi simili....

eric

....semplice realtà......basta andare a pescare nel catalogo Sony....

eric

....esatto.....

eric

....le Sony Aps-c ed alcune FF serie 7 ,,,,,

Armandorace04

Io al momento ho un Aps-c ma sicuramente inferiore ed economica, ossia la nx3000, che utilizzo con obiettivi vintage. Ciò che mi fa propendere al passaggio non è tanto la qualità che mi sembra buona ma il fatto che con gli obiettivi vintage e gli adattatori posso utilizzare la camera solo in manuale. Al contrario però mi spaventa l'ottica presente di serie su queste camere che di solito ha un'apertura dal 3.5 in poi, mentre quelle che utilizzo ora sono 2.0 e 2.8. Perdo tanto in qualità al buio facendo il passaggio?

turbognu

Eeeeee come sei banale, che roba sono ste fotografie

AleSuperfly

Eh spero anche io in un deprezzamento dell’8-16..per il manual focus comunque ho trovato davvero comodissimo il focus peaking

Claudio Antonetti

Ma perché ormai la discriminante per recensire questo tipo di prodotti diventa se va i video per i vlogger? non c'è più nessuno che con le macchine fotografiche ci FOTOGRAFA?

LoZio
AleSuperfly

23 f2 (prima lente presa perché su canon mi ero innamorato del 24mm 2.8, e quindi volevo una focale aquivalente, e qui ce l’ho WR e luminosa) e pochi giorni dopo ho preso il 50 f2 (avevo il 50 1.8 su canon)..come detto vorrei un supergrandangolare, vediamo...il 14 mi attira ma non è WR e costa il doppio del nuovo 16 2.8..stesso discorso per il 16 1.4, per quanto molto più luminosa non credo valga la spesa in più rispetto il 2.8

AleSuperfly

Non conoscevo il mitakon, diciamo che attualmente sono un po’ in fissa per avere tutto il corredo WR ma sembra un’ottima lente

Così hai una balena in mano.

Obbiettivi pieni di problemi.

Per iniziare il top sono questi tre obbiettivi in casa Canon: EF 50 mm f/1.8, EF 24mm f/2.8, EF-M 22mm f/2 (Serve adattatore)

LoZio

PS: Che altre lenti hai?

LoZio
LoZio
Ikaro

Il rumore non è il male è, a suo tempo molti fotografi professionisti ci hanno costruito una carriera e, tra gli hobbysti, lo si addirittura cercava in camera oscura con vari prodotti chimici che lo accentuavano... Semplicemente quello delle fuji è molto più simile a quello delle pellicole con colore grigino e grana sottile quindi più bello da vedere e soprattutto meno distruttivo del classico rumore digitale colorato e a grana larga

Ikaro

Selfie e vlog, francamente già li mi è venuto voglia di lanciare il telefono... Magari si poteva scrivere fotografia da "strada" per salvare qualcosa

kedwir

Il cashback Fuji è iniziato il primo febbraio e terminerà ad aprile, ho preso il 50-140 con questa promozione (praticamente con 300 euro indietro l'ho pagato meno di 1000 euro) non ho resistito..

kedwir

C'è l'ho io... è una lente stupenda, principalmente per uso sportivo, ma è ottima anche per i ritratti, nitidissima e con un ottimo bokeh.. solo che è grande e naturalmente per ottenere il massimo stacco del soggetto devi usarla alle focali più lunghe.

kedwir

Probabilmente lo faranno anche tropicalizzato

kedwir

Il 33mm F/1.0 lo voglio.. Ho il 35mm 1.4 che è meraviglioso.. solo mi sa che non sarà proprio economico.. poi con il 10 f2 potrei quasi dismettere il 10-24 f4..

L'avocado del Diavolo

Non è un aps-c dedicata a tutti.

L'avocado del Diavolo

perché fanno schifo? A quel prezzo direi ottimi.

turbognu

Decisamente cara rispetto a cosa? Quali sono le alternative?

Sistox v2

La crominanza delle Fuji non è verde e rossa ma un grigetto molto fino che ricorda la grana delle pellicole. In alcuni casi, soprattutto foto bn, è quasi interessante

Lorenzomx

Sono assolutamente d'accordo sul prendere un fisso

LoZio

Recensione TV Sony KD-65AF9: OLED e Android TV ai massimi livelli

Recensione TV Ultra HD Sony KD-65ZF9 Dolby Vision: Android TV finalmente vola

LG UltraWide e UltraGear: nuovi monitor per produttività e gaming | Video Anteprima

Recensione proiettore BenQ TK800, Ultra HD e HDR luminoso per l'intrattenimento