TCL H-QLED: in sviluppo i TV ibridi OLED e Quantum Dot

25 Marzo 2019 14

TCL ha annunciato lo sviluppo della tecnologia H-QLED, una nuova tipologia di pannelli TV che combina OLED e Quantum Dot. É bene precisare che gli H-QLED non sono assimilabili ai QD-OLED che Samsung sta sviluppando da tempo. Le differenze sono numerose e sostanziali. Nei QD-OLED si parte da una sorgente luminosa costituita da OLED blu. La luce viene poi filtrata dal Quantum Dot Color Converter (QDCC) contenente Quantum Dot rossi e verdi. Il blu viene semplicemente fatto passare senza alterazioni.

Gli H-QLED affiancano un emettitore composto da OLED blu ad altri due emettitori costituiti da Quantum Dot rossi e verdi. Si tratta dunque di una tecnologia "self-emitting" capace di emettere luce propria senza il ricorso ad una retroilluminazione. I Quantum Dot non fungono da filtro e quindi non assorbono la luce emessa dagli OLED blu per poi convertirla nella lunghezza d'onda desiderata per rosso e verde. Tutti gli emettitori, organici e non, sono affiancati e corrispondono ad uno dei tre sub-pixel che ritroviamo in ogni pixel.


A differenza degli OLED WRGB di LG gli H-QLED sono pannelli "top emission". La luce diffusa dagli emettitori non attraversa un "sandwich" composto dai transistor e da altri elementi (nello schema di parla di un catodo trasparente e del substrato che funge da incapsulamento). Gli LG sono invece "bottom emission" poiché la luce deve attraversare le suddette componenti. L'efficienza dovrebbe quindi risultare superiore negli H-QLED.

Il sistema produttivo prevede la stampa "ink-jet" dei pannelli. Un primo prototipo da 31" con risoluzione Ultra HD (3840 x 2160 pixel) è stato realizzato alla fine dello scorso novembre ed è stato mostrato a porte chiuse durante il CES 2019 (è probabilmente uno dei prototipi a cui aveva fatto riferimento il CEO di Nanosys). Il display ha una luminosità di 150 cd/m2 - nits (probabilmente riferiti ad una schermata con bianco sul 100% dello schermo) e una copertura pari al 112% dello spazio colore DCI-P3 e pari all'80% per il BT.2020.

Al momento non sono stati comunicati i piani per un eventuale arrivo dei primi prodotti nei negozi. Occorrerà tempo per sviluppare la tecnologia e valutarne l'effettivo utilizzo.

Il top gamma con il miglior rapporto qualità/prezzo? Asus ZenFone 6, in offerta oggi da ASUS eShop a 499 euro oppure da Unieuro a 559 euro.

14

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Anathema1976

si avevo letto la notizia, ottima cosa

Nicola Buriani

Presentato a porte chiuse, come riportato nell'articolo :).

Francesco Giachini

Dalle slide c'è scritto che questo prototipo è stato presentato al CES, ma non mi risulta.

Nicola Buriani

Per ora l'Hisense non è provvisto di una data di uscita.

Vespasianix

*Anno

Kabura83

LG ha annunciato ufficialmente che per fine hanno arriverà un Oled 48"

J.J. Douglas

Esiste già in commercio almeno un display del genere, lo usa EIZO nel monitor professionale CG3145 di altissima gamma, con risultati stupefacenti.
Ma è un monitor da 25k IVA esclusa, quindi non si può prevedere l'utilizzo di questa tecnologia in ambito consumer e con quali risultati.

Tolemy

Non si sa ancora niente di quella versione LCD a due pannelli, uno normale e l'altro sotto in scale di grigi da fare da filtro alla luce? Come idea mi sembrava interessante.

Nicola Buriani

Non farti fuorviare: il bianco assoluto su schermo non lo vedi praticamente mai, un rapporto abbastanza realistico tra chiari e scuri corrisponde ad un APL del 25% medio.
Gli OLED per via dell'ABL non vanno oltre le 150 candele su schermata con il bianco al 100% e sfido chiunque a sostenere che l'HDR non si vede.

Nicola Buriani

Sì è più ampia (almeno sulla carta).
Gli OLED si attestano a circa il 96-98% per il DCI-P3 (la misura cambia a seconda del tipo di riferimento, xy o uv) e tra il 70-73% circa per il BT.2020

Anathema1976

@Nicola
ma a differenza dei pannelli attuali questa tipologia di Oled dovrebbe garantire una gamma cromatica più ampia?

Anathema1976

è cmq interessante che ci sia un altro produttore che sviluppi pannelli Oled, chissà che nel breve futuro arrivino anche Oled di taglio inferiore a quelli attuali.

Sterium

È un prototipo...

Simo

mazza 150 nit, altro che hdr sti qua per poco non rientravan neanche nel SDR

Canon PowerShot G7 X Mark III: come va la compattina per gli YouTuber | Recensione

Canon EOS RP: la mirrorless full frame si fa leggera (anche nel prezzo) | Recensione

Recensione TV LG OLED55B8PLA: il campione del rapporto qualità/prezzo

Recensione TV Sony KD-65AF9: OLED e Android TV ai massimi livelli