Onkyo TX-NR696: amplificatore home cinema 7.2 con Chromecast

29 Marzo 2019 37

Onkyo continua ad ampliare la sua gamma di amplificatori home cinema: dopo i modelli TX-SR393 e TX-SR494 annunciati a febbraio, arriva il nuovo TX-NR696. E' un prodotto certificato THX capace di gestire 7.2 canali con una potenza erogata di 165W per ciascuno (6 ohm, 1 kHz, 1% THD, 1 canale pilotato). La compatibilità con i formati audio include Dolby TrueHD, DTS-HD Master Audio, Dolby Atmos e DTS:X (i formati "object-based" in grado di ricreare l'origine dei suoni in uno spazio tridimensionale) e tutte le tracce realizzate con gli standard più diffusi.


La conversione digitale-analogico è nuovamente affidata ad un DAC AKM AK4458, con frequenze di campionamento fino a 384kHz/32-bit. Ovviamente non manca la compatibilità con i file audio in alta risoluzione. Si possono quindi riprodurre DSD fino a 11,2 MHz, FLAC, AIFF, ALAC e WAV. I brani in formato "liquido" possono essere riprodotti tramite tutte le tipologie di connessione, quindi HDMI, Bluetooth, USB o in streaming da rete locale tramite DLNA. La connettività alla rete può avvenire tramite Ethernet e Wi-Fi, qui gestita da un SoC quad-core con supporto allo standard 802.11ac (2x2 MIMO).

Gli utenti possono collegarsi ai servizi in streaming offerti da Spotify, Amazon Music, Tidal, Deezer e TuneIn. Le capacità multimediali comprendono inoltre la compatibilità con FlareConnect, AirPlay 2, DTS Play-Fi, "Works with Sonos" (si può quindi integrare con i prodotti del suddetto marchio) e le funzionalità di Chromecast integrate.


L'ottimizzazione del sistema è affidata alla calibrazione automatica AccuEQ Room Acoustic Calibration con AccuReflex. Le connessioni disponibili includono sette ingressi (uno frontale) e due uscite HDMI con supporto risoluzione Ultra HD a 60Hz, HDR10, HLG, Dolby Vision, spazio colore BT.2020 e HDCP 2.2, un ingresso digitale ottico e un coassiale, quattro ingressi analogici su RCA, un ingresso phono MM, una porta USB e l'uscita per pilotare una zona secondaria.

TX-NR696 arriverà ad aprile. Al momento l'unico prezzo di listino noto è quello britannico, fissato a 699 sterline (circa 800 euro).


37

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Loris Piasit Sambinelli

Il giorno in cui faranno un sintoampli di questa fascia di prezzo con uscite pre out per i canali stereo da collegare un vero amplificatore per ascoltare musica sarà un vero sintoampli da comprare. Perchè il 99% di questi cosi musicalmente fa letteralmente pena, e collegandoci un anmplificatore stereo anche di venti anni fa la musica sarà di tutto altro livello!

Fabio Locatelli

Io sempre su Amazon ho comprato il mio Yamaha rx-v583. Un ottimo rapporto qualità prezzo

Okazuma

Assurdo che non venga implementata già ora quando, parole del consorzio DAB, l'elettronica per una radio di questo tipo costa meno di 10 dollari.

Squak9000

poi tornerai comunque ad utilizzare inmetodi tradizionali almeno per i prox 5 anni.

buono spotify connect e simili... quelli si usano a bomba!

Miocardio

Hai ragione, io però la compatibilità Alexa e similari la terrei presente. Infatti attendo che venga inserita per valutare il nuovo ampli.

piervittorio

Sì, certo, era solo una domanda, dato che non lo specificano mai!

LeChuck

Anche perché andare oltre il 5.2.2, per la maggior parte delle installazioni, lo vedo un inutile spreco, il guadagno in termini di aumento della tridimensionalità del suono si fa rapidamente più impercettibile con l'aumentare delle fonti. Già non capisco il reale vantaggio del secondo subwoofer, che vedo però presente in molti amplificatori di questa fascia. Forse per coprire più efficacemente spazi maggiori?

MatitaNera

Che ricordi, il mio Onkio del 1989... in cantina...

Nicola Buriani

In Dolby Atmos sono tutti così i 7.2 perché sotto il 5.2.2 non hai un vero multi-canale surround.
Ci sono le configurazioni 3.2.2 ed effettivamente potresti usarla anche con questo Onkyo o col Sony, ma non avresti i canali posteriori.

LeChuck

In pratica, è l'esatto speculare del Sony.
Bisognerà aspettare qualche prova su strada ma, quale si sceglie si sceglie, mi sembra di capire che si faccia una buona scelta.

Nicola Buriani

In Dolby Atmos lo utilizzi come 5.2.2.

Ansem The Seeker Of Darkness

Non cambia nulla in termini di bitrate. Inoltre è consigliabile usare il wifi tramite chromecast visto che non introduce compressione.

Ansem The Seeker Of Darkness

Non ne ho idea. Io vorrei un sintoamplificatore con un buon DAC da usare in 2.1 . Il problema è che di amplificatori 2.1 praticamente non c'è traccia, quindi devo andare su un multicanale come questo

d4N

Su Amazon Germania ho preso il mio attuale monitor, in effetti su molte cose tecnologiche hanno prezzi più vantaggiosi, non avevo ancora visto sul lato amplificatori.
Però dando un occhio vedo comunque sempre il 686 su quella cifra, quelli che hai detto tu dovrebbero anche costare di più o sbaglio?
A me interessa solamente avere il massimo per quella cifra, preferibilmente il più future-proof possibile :D

Michele Cianci
Squak9000

???
precipitato che lo hai sbattuto in terra?

piervittorio

Una domanda... Ma il bluetooth in questi modelli di ultima generazione, é 5.0 o 4.x?

Michele Cianci
irondevil

onkyo al prezzo.......

Squak9000

...vedi anche da Amazon Germania... io (al tempo) sull' 818 risparmiai circa 300€.

alla fine se non hai particolari richieste vanno benissimo anche i modelli precedenti.

Sono comunque ampli che durano molti anni.
Una volta che hai hdmi 4K e connessione di rete, per il resto non farci troppo caso poichè ogni anno cambiano.

Inutile dire "meglio il 6X6 perché ha il DolbyAtmos che mi potrà, forse, servire in futuro"... perchè usciranno comunque nuovi standard audio.
(senza calcolare che serviranno anche fonti adeguate).

Non pensare: "meglio 180w di 140W"
Per diverese ragioni... uno perchè avrai bisogno di degli altoparlanti adeguati.
Due non potrai comunque tenere il volume alto anche con un 100w.

Io sono sia con un 818 che con un 747 e devo dire che non ci sono differenze sostanziali.

Meglio spendere più su dele OTTIME casse audio e prendere un ampli meno recente ottimo con tutte le funzioni.

Hyperion4070

Nella mia Tipo era inclusa nel pacchetto opening

Aster

Io,si ma non tutti siamo giovani o trendy:) o meglio ci sono radio che esistono solo in fm

bazzilla

Io

IceMatrix

Assurda che non ci sia o cosa?

Okazuma

Questa cosa è assurda ed ancora di più è che nelle auto sia un optional da ok amare a caro prezzo

LeChuck

Altra domanda, importante per il confronto fra i due.
Sony è un 7.2 che può essere eventualmente configurato come 5.x.2, vale lo stessp per questo Onkyo? Immagino di sì.

d4N

Sulla fascia €400/450 circa che modelli consigliate?
E' da un po' che dovrei prenderlo e ho sempre guardato Onkyo nel caso (ora mi sembra sia più o meno su quelle cifre il 686), c'è di meglio?

Ansem The Seeker Of Darkness

Ci sono comunque le radio digitali se proprio uno vuole

IceMatrix

Si eccone

Ansem The Seeker Of Darkness

Ma c'è chi usa la radio in casa?!

IceMatrix

E ancora niente Dab+ che fra un pò sarà obbligatorio...

Ansem The Seeker Of Darkness

Ci sarà da aspettare recensioni. Il sony da quel che so era il migliore l'anno scorso, ora magari no.

LeChuck

Questo o il Sony STR-DN1080?

Nicohw

Poi praticamente da 20w veri per canale...

Denis Ripperz Pojer

Io ho un tx-nr609 da molti anni e sono soddisfattissimo,gran potenza e controllo

Ansem The Seeker Of Darkness

Molte volte trovi la versione praticamente identica, ma con meno potenza, a 100/200€ in meno.

bazzilla

Costasse la metà, lo prenderei subito.
Indicativamente qual'è la curva di prezzo nel tempo di prodotti come questo?

Canon EOS RP: la mirrorless full frame si fa leggera (anche nel prezzo) | Recensione

Recensione TV LG OLED55B8PLA: il campione del rapporto qualità/prezzo

Recensione TV Sony KD-65AF9: OLED e Android TV ai massimi livelli

Recensione TV Ultra HD Sony KD-65ZF9 Dolby Vision: Android TV finalmente vola