Sonos One e Beam, negli USA arriva Google Assistant | Italia ancora lontana

15 Maggio 2019 37

Aggiornamento 15/05

Assistant è finalmente disponibile su Sonos One e Beam negli USA tramite aggiornamento software. La notizia è stata confermata anche dal blog di Google, e un comunicato di Sonos ci permette di fare un po' più di chiarezza sulle tempistiche per gli altri mercati. Entro luglio arriverà in Australia, Canada, Francia, Germania, Paesi Bassi e Regno Unito; nei "mesi successivi" sarà la volta di "altri mercati". L'Italia non è mai menzionata espressamente, quindi è tecnicamente ancora in "forse" - anche se l'eventualità che rimanga del tutto esclusa è bassa.

Articolo originale - 10/05

Gli altoparlanti Sonos riceveranno Google Assistant a partire dalla settimana prossima. Dopo diversi ritardi, la notizia è finalmente ufficiale: proviene dalla lettera rilasciata agli investitori dalla dirigenza nell'ambito del rapporto finanziario sul primo trimestre (solare, che corrisponde al secondo trimestre fiscale della società) del 2019.

Inizialmente, l'assistente virtuale di Google sarà presente solo nei prodotti più recenti (Sonos One e Sonos Beam) negli Stati Uniti; il comunicato dice inoltre che "nei prossimi mesi" arriverà anche in altri mercati (non viene però specificato quanti e quali). L'annuncio congiunto di Google e Sonos di gennaio 2019 diceva che anche gli speaker più vecchi avrebbero ricevuto Assistant, ma il nuovo comunicato fa riferimento soltanto a One e Beam. Vale la pena precisare che i due dispositivi supportano Alexa in italiano già da diversi mesi.


Sonos ha anche espresso soddisfazione per i risultati fiscali conseguiti. Il fatturato è salito a 210 milioni di dollari, il più alto di sempre, che rappresenta una crescita del 13 per cento su base annua. Si riducono anche le perdite nette: dai 34 milioni di dollari dell'anno scorso ai 23 milioni di quest'anno. Sempre perdite sono, ma è un risultato migliore delle aspettative della società stessa. Il piano per tornare in attivo passa per l'ottimizzazione della filiera produttiva, per la riduzione dei costi e per la maggior efficienza delle spese dei reparti marketing e vendite. Grandi aspettative anche per le nuove partnership che permetteranno di ampliare la gamma di prodotti Sonos, come lo speaker per esterni realizzato in collaborazione con Sonance e i due device della linea SYMFONISK realizzata con IKEA.

Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ è in offerta oggi su a 437 euro.

37

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Dante Cheda

Ho cercato informazioni a riguardo. Da quello che ho potuto trovare la compatibilità con chromecast non c'è. È quindi impossibile ad esempio creare un gruppo che comprende sia google home che sonos.

monzobbbizzarro

purtroppo la totale incompetenza in questo campo rende le persone vittime di vere e proprie truffe!!!
Mi sono fermato ad audio ottimo!!!!!!!! la si era già capito tutto.

stefanomac

Che figo che sei! Bravo!

monzobbbizzarro

davvero soddisfatto... ho avuto il dispiacere di recarmi ad ascoltare un sistema sonos bar+sub per un totale di 1599e! la gente non sa cosa siano un paio di casse acustiche decenti! tipo evoke 20

sopaug

ecco, con l'aggiornamento aggiungiamo vergogna alla vergogna...

sagitt

Credere? Cosa c’è da credere. È oggettivo, puoi testarlo domani.

sopaug

non ha senso perdere tempo con te... Credi quello che vuoi.

sagitt

No, offline, ovvero che sia senza connessione che in caso di server mal funzionanti funziona, non ha lag in caso di rete intasata e i dispositivi sono connessi direttamente al sistema invece che tramite servizi terzi obbligando a multipli account, connessioni ai servizi, gestione di questi account (credenziali, mail, doppia verifica) bla bla... inoltre anche la possibilità di decidere se esporre online il tutto, e volendo in fine anche sicurezza.

sopaug

che scrivi di "riconoscimento offline" sottintendendo un qualche grado di sicurezza senza sapere cosa sia. E che ho svolto test approfonditi su tutti gli assistenti vocali che esistono perchè le aziende che certifico vogliono sapere cosa rischiano ad averlo anche solo in casa dei dipendenti. E che per questo so molto meglio di te quanto funziona bene uno e quanto l'altro.

sagitt
sopaug

ho un'azienda che si occupa da 25 anni di sicurezza informatica... E sto qui a discutere con te, pensa come me le vado a cercare nel tempo libero :)
Sarai un bravo smanettone ma dire che homekit è il miglior sistema per la domotica è semplicemente non vero. Basta metterli di fianco e provare. Il riconoscimento in cloud in quanto a efficacia è un plus, non un malus.

sagitt

cosa fai?
io mi sono fatto fare un impianto KNX
uso Home Assistant
Mi sono fatto una mega pesonalizzazione di notifiche con pushover e widget fatto da me su AW
Ho un UPS centralizzato per pc e server
ZoneMinder come NVR
Interfaccia Arduino I\O per comunicare tra antifurto e Server linux programmata da me in C che analizza i segnali, scrive su seriale, legge comandi IR per imporre comandi al server ed altre 100 cose.

HomeKit è attualmente il meglio che c'è per la domotica smart dei sistemi operativi disponibili, seguito da alexa e ghome. funziona locale, funziona cloud, ha un'app decente, supporta tante categorie di device e siri distingue bene quando impartisci un comando ad un oggetto per stanza.

sopaug

sapessi quello che faccio io non avresti nemmeno il coraggio di parlare...
"capire meglio" non vuol dire quello che hai scritto ora, per cui vagamente potresti aver ragione nei confronti di alexa (ma non di ghome). "capire meglio" vuol dire "capire l'input" (cosa che ghome e alexa fanno di grtan lunga meglio di homekit), non "reagire all'input". Al massimo puoi dire che homekit ha un criterio più razionale di gestire i comandi che trovi più comodo. Tutto qua. Ma resta uno schifo.

sagitt

Siri è quello che capisce meglio SULLA DOMOTICA e te lo dico da utilizzatore di alexa. Se ad alexa dici “spegni presa lampada in camera letto” e ci sono piú elementi “presa” in tutta l’abitazione impazzisce

sopaug

no, il problema è che homekit e siri non capiscono una m1nch1a nè come domotica nè come assistente. E se pensi che la tua privacy sia al sicuro usando apple solo perchè sei offline sei veramente un credulone.

Che poi, anche se fosse, staresti confrontando mele con pere visto l'universale differenza di utilizzo e possibilità tra un sistema e l'altro. A questo punto stacca il cavo di rete dal pc e vai a raccontare in giro che nessuno può introdursi da remoto.

sagitt

efficacia, ma quale efficacia?

qui si parla di essere superiore o inferiore e homekit come domotica è superiore.
Se poi mi vuoi dire, che sfruttando servizi cloud terzi, eliminando qualsiasi possibilità di privacy e sicurezza e passando per 200 servizi invece che funzionare direttamente, alexa e ghome hanno più componenti compatibili di base, allora hai ragione.....

l'unico vantaggio di alexa e ghome è che girano ovunque e hanno speaker low cost, mentre homekit richiede homepod, dispositivo apple e non è sotto api tranne airplay 2.

sopaug

proverò sicuro, è 2 anni che lo aspetto :) Il discorso per ora era riferito a home mini e echo dot/sonos one con alexa

sopaug

e cosa c'entra l'utilizzo offline? Si parla di efficacia. Confondi mele con pere pensando anche di aver ragione, non impari mai proprio :)

sagitt
Fabio Biffo

Quando sará disponibile anche in europa fai una prova con google, secondo me non tornerai piú indietro

sopaug

come accade spesso sei il classico enthusiast che non sa nemmeno cosa ha in mano :)

sopaug

stiamo parlando di cose diverse allora. Se intendi "capire" nel senso di "sentire" alexa sente meglio di google, ma molto meglio. Se invece intendi "cose che sa fare" alexa supporta più device ma dal punto di vista dell'ia nel rispondere a domande o comandi diversi è molto indietro rispetto a google.

Morro Risci

Non devi parlarle con la bocca piena.

Fabio Biffo

Non so se tu abbia mai provato Google Assistant, ma alexa capisce e risponde a meno della metá delle cose... Poi se gli chiedi solo che tempo fa e di mettere un timer ok....

sagitt
sopaug

sì, credici. Homekit neanche a Cupertino lo usano, è pietoso, supporta molti meno gadget e l'ia è inesistente. Al momento Alexa non ha rivali nella domotica e google home è più avanti nell'IA.

sopaug

ha qualcosa il tuo, il mio capisce assolutamente tutto

sopaug

lato audio sono soddisfattissimo anche io, e alexa funziona molto bene. Ma la promessa di google assistant andava mantenuta ben prima.

sopaug

quando ben arriverà in Italia sarà sempre troppo tardi, doveva essere pronto un anno e passa fa. Sonos ha avuto un comportamento vergognoso.

kid-a

Beh di fatto anche l'assistente di Google ormai è presente sul mercato da un po'..... l'integrazione con Chromecast sarebbe una grandissima cosa

Fabio Biffo

Speriamo che Google Assistant arrivi il prima possibile in Europa! L'unica cosa che serve Alexa sul mio Sonos é tirare giú dei, santi, beati ed apostoli

Fabio Biffo

COSAAAA??? Ma sei impazzito? Io ho l'ultimo Sonos One, Alexa non capisce un c***o! Devo sempre usare Google Assistant sul telefono per le richieste...

sagitt

alexa è scollegato dai servizi google e supporta più dispositivi di ghome, ha un'app che gestisce meglio di ghome ma ha un'assistente meno potente di google

il meglio per la domotica casalinga anche audio è homekit, dove anche la geestione degli speaker è la migliore.

Dante Cheda

È una cosa che mi sono chiesto anche io. Anche se non credo, altrimenti perché aspettate l'arrivo di Google Assistant per implementarlo?!

steph9009

i microfoni e l'audio di Alexia sono nettamente superiori, ma l'AI è ancora troppo acerba (in entrambe, ma in Alexa è davvero allo stato embrionale).

Poi, Google Home può vantare dell'ecosistema Chromecast e tutto quello che ne consegue (comandare a voce Netflix e Youtube, per esempio), inoltre si integra alla perfezione se si ha uno smartphone Android (es. trova il telefono).

Di servizi, Alexa può vantare "solo" Amazon Music in più per ora (anche se Google si sta facendo velocemente strada con Youtube musica, non serve più nemmeno avere un Chromecast adesso) e nemmeno così bene come ti fanno credere (la gestione della coda con i comandi vocali è veramente impossibile, da strapparsi i capelli ogni volta).

kid-a

Si sa se oltre google assistant, avrà anche la compatibilità con Chromecast

stefanomac

Sono davvero soddisfatto di Sonos One.
Qualità costruttiva eccellente, audio (per le mie orecchie) ottimo e sensibilità dei microfoni per Alexa assolutamente incredibile. Prodotto veramente pazzesco.
Non credo lo userò con Assistant. Avendo avuto anche Home mini, trovo Alexa superiore.

Canon PowerShot G7 X Mark III: come va la compattina per gli YouTuber | Recensione

Canon EOS RP: la mirrorless full frame si fa leggera (anche nel prezzo) | Recensione

Recensione TV LG OLED55B8PLA: il campione del rapporto qualità/prezzo

Recensione TV Sony KD-65AF9: OLED e Android TV ai massimi livelli